Seguici su

News NBA

NBA, Anthony: “Se oggi sono qui è grazie a mia moglie”

Ottima gara di Melo che trascina i Blazers alla vittoria dopo quattro sconfitte consecutive. Nel post partita un ringraziamento speciale alla moglie per aver sempre creduto in lui

Carmelo Anthony

Carmelo Anthony torna a vincere una partita NBA dopo ben 376 giorni. Nella partita di ieri contro i Chicago Bulls Melo ha segnato 25 punti, con 8 rimbalzi e 2 assist, trascinando Portland alla vittoria per 117 a 94.

Con la prestazione di ieri Anthony ha superato nella classifica dei migliori realizzatori all-time NBA Alex English, leggenda dei Denver Nuggets.

A rendere tutto più bello ci ha pensato la moglie La La Anthony, che ha chiamato con FaceTime il figlio per renderlo partecipe della grande partita di suo padre.

https://twitter.com/espn/status/1199168532728221698

Queste le parole di La La Anthony a ESPN:

“Gli manca molto suo padre. Sono venuta qui e perché volevo che mio figlio si sentisse parte del momento. L’ho chiamato in modo che potesse vedere Carmelo: era davvero felice perché suo padre ha giocato benissimo”

Carmelo ha spiegato ai microfoni dell’emittente statunitense quanto sia stato decisivo l’aiuto della moglie nel periodo di inattività:

“Se oggi sono qui è merito suo: non mi ha mai abbandonato, mi ha sempre sostenuto e motivato. Sia emotivamente che mentalmente mi ha sempre spinto ad andare avanti, mi diceva sempre di lavorare e di non pensare mai di mollare tutto”

Breve considerazione sulla sua esperienza come giocatore dei Chicago Bulls:

“Era un’operazione totalmente scollegata dal campo, lo hanno fatto per liberare spazio salariale, ma in fondo resterò sempre molto legato a questa città. Per tanti anni il mio nome è stato accostato ai Bulls, per una settimana sono stato un giocatore di questa franchigia. E so che, prima o poi, avremo l’opportunità di riunirci”

Prima partita vinta da quando è a Portland e festeggiamenti con il figlio: una serata da ricordare per Anthony che, piano piano, si sta prendendo i Blazers.

 

LEGGI ANCHE: 

NBA, ennesimo record infranto per Lebron James

NBA, posticipato il ritorno di Irving al TD Garden: Kendrick Perkins lo accusa

NBA, prima gara da 0 punti nella carriera di Joel Embiid

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA