Seguici su

News NBA

NBA, Sam Presti: “Siamo concentrati sulla rifondazione”

Con gli addii di Russell Westbrook e Paul George, una nuova era inizia ad Oklahoma City

sam presti

Privarsi dei giocatori più forti della squadra significa una sola cosa: rifondazione. Molti dei tifosi Thunder non avranno voluto credere alle prime voci sulla separazione con Westbrook, icona dal 2008, ma alla fine, la fine dell’amore tra il numero 0 e la franchigia ha lasciato a bocca aperta quasi tutti gli appassionati di questo sport.

Una buona dirigenza deve essere in grado di riconoscere quando finisce un ciclo, e quello di Oklahoma aveva fatto il suo tempo. Dall’arrivo di Westbrook, i Thunder hanno raggiunto i playoff 9 volte su 11, inseguendo il sogno di vittoria nella stagione 2011/2012. Dopo anni senza particolari acuti, era tempo di rincominciare da zero. D’altronde, se si vuole arrivare al vertice, dal fondo si deve partire.

Una rifondazione richiede questi ingredienti: tempo, costanza e poca pressione. E questo lo sa anche Sam Presti, general manager del team:

“Siamo concentrati al 100% sul costruire il cammino che porterà ad una squadra di élite, ambizione che forse intraprenderemo, ma non al momento. Crediamo che questa stagione rappresenti un’opportunità in cui buttarci a capofitto e da cui trarre esperienza.”

Chris Paul, Steven Adams ed il nostro Danilo Gallinari dovranno essere i capisaldi di questa nuova era per Oklahoma City, una nuova era che tutti i tifosi Thunder si augurano sia vincente.

LEGGI ANCHE:

NBA, Sam Presti rivela i prossimi reali obiettivi degli Oklahoma City Thunder

NBA, il GM dei Thunder e il suo rapporto con Durant: “Ci sarò sempre per lui”

NBA, Sam Presti contro Paul George: “Non è vero che volevamo cederlo”

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA