Seguici su

News NBA

NBA, Marcus Morris sul mancato accordo con gli Spurs: “Sono stato chiaro con loro”

Morris aveva trovato un accordo con gli Spurs prima di decidere di firmare con i New York Knicks

marcus morris

Dopo che i più clamorosi botti di mercato erano stati compiuti, sul mercato NBA erano rimasti pochi nomi di prestigio. Non al livello dei vari Leonard, Durant o Irving, quello di Marcus Morris era comunque un profilo interessante per qualsiasi squadra che puntava in alto, vista la buona stagione appena conclusa dal giocatore dei Celtics.

In particolare, i San Antonio Spurs avevano deciso di puntare su Morris con cui avevano anche trovato un accordo di massima. Accordo che però è poi evidentemente saltato, vista la decisione di Morris di firmare un contratto annuale con i New York Knicks. Il numero #13 ha però la coscienza a posto:

“La prima cosa che ho fatto quando ho saputo che sarei andato in un’altra direzione è stata quella di chiamarli e accertarmi che lo sapessero. Non ci sono stati dubbi. Nessuna mancanza di rispetto. Ho avuto con loro delle grandi conversazioni poi e finché so di essere stato chiaro e di aver detto loro la verità, posso andare avanti senza problemi”

Morris ha inoltre spiegato come i rapporti tra lui e l’ex agente Rich Paul, licenziato di recente, siano rimasti comunque ottimi:

Tutta questa storia che (Rich Paul, ndr) non voleva che firmassi con i Clippers per non giocare contro LeBron, non è assolutamente vera. Non mi ha mai detto di non firmare. Per quanto conosca Rich, una persona che conosco da tanto e a cui voglio ancora bene, è sempre stato fantastico in termini di accordi. Mi ha detto che voleva che firmassi con i Clippers”

Leggi anche:

LBJ-Davis sono la miglior coppia per Stephen A. Smith

Mondiali 2019, Lillard e Love devono prendere una decisione

Tim Duncan torna ai San Antonio Spurs: sarà assistant coach

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA