Seguici su

News NBA

Wall: “Capisco Irving, ma fossi in lui resterei ai Cavs”

John Wall, fresco di rinnovo, esprime un parere sui rumors che vedono coinvolto Kyrie Irving

Wall

L’intrigo che vede coinvolto Kyrie Irving continua a fare notizia. Tra un rumors e l’altro, si moltiplicano le reazioni dei “colleghi“.

John Wall, fresco di estensione contrattuale con gli Washington Wizards, è stato stuzzicato sul tema a margine della conferenza stampa tenutasi nella giornata di ieri. Di seguito le dichiarazioni raccolte da Chase Hughes di CSN Mid-Atlantic:

È difficile [commentare]. Se fossi andato per tre volte consecutive alle NBA Finals [io] vorrei restare, ma non sai mai che tipo di rapporti o dinamiche si celino dietro le quinte. Nessuno lo sa. [Kyrie] è uno che vuole essere il giocatore di punta.

A Cleveland la scena va però condivisa con il 23, nativo di Akron:

Quando ti trovi a giocare con un ragazzo come LeBron James, così dominante, la situazione è diversa. Tutti sono un secondo violino al suo fianco. È un po’ quello che dico a tutti i ragazzi giovani che arrivano per la prima volta in questa lega. È dura farli giocare insieme sul campo perché ognuno di loro sta cercando di farsi un nome e gettare le proprie basi. È dura quando giochi sempre all’ombra di qualcun altro.  È qualcosa di cui forse [Kyrie] si è stancato.

John Wall rende i Wizards una pretendente al titolo secondo Ted Leonsis

Dove finirà Kyrie Irving (?)

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA