Seguici su

News NBA

Tutto il mondo è paese. I cori contro Oubre sorprendono Wall

Kelly Oubre

Lo scontro in gara 3 tra Kelly Olynyk e Kelly Oubre jr ha reso la serie tra Boston Celtics e Washington Wizards ancora più frizzante. Il giocatore dei Wizards era stato sospeso per un turno, saltando così gara 4 e tornando in campo direttamente in occasione di gara 5 a Boston.

Il pubblico ha iniziato a beccare Oubre sin dal suo ingresso in campo, dedicandogli cori non molto piacevoli. Scenari da Serie A di calcio italiano insomma, non da NBA. Ma tutto il mondo è paese e lo scenario ha colpito anche i giocatori in campo.

In particolare John Wall ha dichiarato:

Avevamo preparato Oubre. Sapevamo che la folla avrebbe potuto cercare di destabilizzarlo, ma non pensavamo usassero certe parole (f*** you Oubre). L’unica cosa da fare era scendere in campo e giocare a basket. Siamo fratelli, siamo con lui.

Olynyk era stato fischiato dai tifosi di Washington in occasione di gara 4. Per questo motivo coach Scott Brooks aveva consigliato a Oubre di giocare con i tappi per le orecchie. Anche Bradley Beal ha parlato della vicenda, sostenendo come si fosse andati troppo oltre, ingigantendo la cosa.

Oubre ha commentato così:

Non sono sorpreso, me lo aspettavo. Ma la cosa sorprendente è stata la quantità di persone che urlava il mio nome. Lunedì voglio tornare qui e sentire il mio nome ancora più forte. Questo è il mio obiettivo.

Commento

Commento

  1. Pingback: Jefferson risponde a Green, La sfids tra Cavs e Warrios inizia ai microfoni

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA