Seguici su

Primo Piano

I Thunder battono anche i Clippers. Bene Toronto e Boston, Lillard perde allo scadere

10 le gare giocate nella notte. Questo è il nostro solito appuntamento con il racconto di tutto quello che è successo

Westbrook

Let Westbrook be Westbrook, ossia lasciatelo essere ciò che è. In questo inizio di stagione sembra davvero non esserci modo di fermarlo. Battuti a domicilio anche i Clippers per 85 a 83, in una gara che sembrava essere il primo ostacolo insormontabile della stagione dei Thunder.

Per una volta non è arrivata la tripla doppia (sembrano addittura pochi i 6 rimbalzi e 5 assist), ma i 35 punti con 30 tiri ormai sembrano quasi imprescindibili.

Quello che ci è andato vicino è stato CP3, solito tuttofare che non ha trovato l’abituale contributo da parte del supporting cast (Griffin fermo a 14 punti, Redick 8). La squadra di Doc Rivers è alla prima sconfitta, facilmente pronosticabile per chi preferisce partire con la marce basse.

Sì, insomma: l’esatto contrario di Russell…

I THUNDER NON SI FERMANO

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Primo Piano