Seguici su

News NBA

Jabbar punge Howard: “Bisogna avere cervello per dominare”. Dwight risponde: “Non sono stupido”

Kareem-Abdul Jabbar è abituato a rilasciare dichiarazioni pungenti, non ultima quella che ha riguardato il “ritorno” di Kobe Bryant che ,secondo l’ex centro dei Lakers, sarà molto diverso da quello che tutti pensano: non vedremo mai più lo stesso grande Kobe pre-infortunio. Durante una apparizione televisiva ad ESPN, Kareem ha parlato anche di Dwight Howard, spendendo queste parole:

“Dwight è un atleta straordinario ed ha incredibili capacità atletiche, ma la pallacanestro è un gioco dove il muscolo più importante che bisogna utilizzare sul campo si trova tra le orecchie. Il QI cestistico di Howard è troppo lento per far sì che sia un giocatore dominante.”

La risposta del diretto interessato non è tardata ad arrivare, sottolineando ciò che ha conquistato (a livello personale) nell’arco della sua carriera:

“Non si possono vincere tre premi come miglior difensore dell’anno ed essere stupidi. Non si può fare. E non credo che gli allenatori che mi hanno allenato possano dire che abbia un QI basso per giocare a pallacanestro. Ho fatto cose stupide sul campo da gioco? Sì, ogni giocatore ne ha commessa almeno una. Ho fatto cose stupide nella vita? Sì, è la vita, facciamo degli errori proprio per imparare a non commetterli più. Penso di essere molto intelligente quando si tratta di giocare a basket, e lo faccio da quando avevo tre anni. Ogni anno, ho acquisito intelligenza in questo campo. La gente quando parla di me avrà sempre qualcosa da dire. E’ quello che è.”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA