Seguici su

Oklahoma City Thunder

Debacle Houston: più di un problema contro OKC.

houston rockets-okc

 Alla chesepeake energy arena è andato in scena il primo atto di una serie che sembra già a senso unico. Un rendez-vous tra ex-compagni di squadra: OKC contro HOUSTON,  vale a dire Durant e Westbrook( i protagonisti nonchè favoriti) contro un Super Barba da 25.9 punti a partita in regular season ( l’ antagonista nonchè il traditore che merita una ripassata). Al di là del discorso romanzato, non è la prima volta che il dynamic duo  si trova a fronteggiare il vecchio compagno di squadra come avversario. Negli scontri  diretti in regular season la classifica dice 3 a 1 in favore dei Thunder. Ma con i playoff si apre un altro capitolo e le pagine scritte prima possono servire al massimo come mappa di riferimento.

 

I primi minuti di gioco vedono una partenza sprint dei Thunder, i ragazzi di coach Brooks cominciano a tutto gas e nel giro di due minuti rifilano al Barba e soci un parzialino di 6-0. Rockets  titubanti: Asik pasticcia con il ferro ai liberi, Parsons tentenna da fuori e a mettere il punto esclamativo arriva la stoppata di Ibaka su Harden.  Un Flashback  ci rimanda al primo incontro di regular season datato 28 novembre: Harden in entrata che sotto le plance sfida il muro difensivo di OKC e una, due , TRE volte viene cancellato a turno da Ibaka, Perkins e Durant. Un pessimo avvio per Houston, che anche nella propria metà campo lascia a desiderare. Westbrook apre la difesa dei Rockets come una scatoletta e a fine primo quarto i Thunder conducono 26 a 19.

 

Houston torna in campo nel secondo quarto con l’intenzione di dare una scossa alla partita e inizialmente ci riesce.  La banda del Barba alza il ritmo di gioco e ricuce lo strappo grazie alle incursioni di Harden e ai canestri da sotto di Asik. A 5 minuti dall’intervallo lungo, il punteggio dice 40 pari. Sarà l’ultimo momento in cui i Rockets resteranno a contatto, perchè da qui i Thunder cominciano a decollare e scavano il solco che porterà alla disfatta di Houston. L’azione chiave  arriva con la stoppata di Ibaka e successivo recupero che lancia in contropiede Westbrook per il consegnato a Perkins e relativa schiacciata del + 6 Thunder. 50 a 44 per OKC, Houston sembra annichilita, i Thunder continuano a spingere in transizione. Alla fine del secondo quarto per Durant sono già 14 i  punti messi a referto, 7 assist per Westbrook. Dall’altra parte un Barba da 17 punti che vede i suoi sprofondare a -14. Il punteggio dice 60 a 46, per Houston è l’inizio della fine.

Il terzo e quarto periodo di gioco sono praticamente garbage time. I Rockets vengono tartassati dalla pioggia di triple scatenata dal venerabile maestro e perpetuata da K-mart,  il segno di cedimento di Houston si mostra con la schiacciata Ibaka to Perkins del 72-57 Thunder. Houston affonda a – 20, che diventeranno -30 nell’ultimo quarto. Ed è senza troppa fatica che OKC porta a casa gara 1 con un vantaggio di circa 30 punti per il punteggio finale di 120-90.

 

HOUSTON, ABBIAMO (più  di) UN PROBLEMA

1) I LUNGHI

OKC è una squadra più profonda dei Rockets e presenta due go tu guy , invece che uno solo come  Harden.  Ma la differenza in questa gara 1  l’hanno fatta i lunghi. Alla voce rimbalzi  i Thunder stravincono: 46  è il numero di palloni catturati contro i 39 dei Rockets. Se andiamo ad isolare le stoppate inferte, il confronto  diventa quasi crudele: 9 solo quelle che i Thunders hanno rifilato a Houston, viceversa solo UNA la stoppata inflitta ai Thunder.  Ma uscendo dal campo delle statistiche, il vero problema dei Rockets è che oltre a Asik non c’è un lungo degno di questo nome da accoppiare in difesa ai Perkins e Ibaka di turno. Parsons, che avrebbe i centimetri per marcare uno dei due, preferisce giocare fuori e sfruttare il tiro dalla lunga e l’agilità insolita per un 2.06 m. Senza contare che se da una parte i centrimetri ci sono, dall’altra mancano i kg. Motlejunas sarebbe il più adatto per questo incarico,  considerati i 213 cm di altezza, ma come giocatore è ancora acerbo per fronteggiare pariruolo come Ibaka o Perkins.

2) L’INESPERIENZA

E’ vero, un discorso simile andrebbe fatto anche per i Thunder, perchè sono tutte e due squadre giovani. Ma qui si parla di esperienza di playoff e chi meglio dei Thunder , dopo la gavetta dell’anno scorso culminata nelle finali contro Miami, sa cosa vuol dire affrontare una postseason?
A Houston un’idea su come vincere una serie di playoff ce l’hanno in due, forse in tre.

3) LA DIFESA

In regular season i Rockets hanno concesso più di 102 punti a partita e sono la  27° difesa NBA. Il punto focale per la squadra di  McHale era  cercare di contenere Durant( che alla fine ha abusato dei vari mismatch )senza concedere troppo sul perimetro. Il risultato è stato quasi l’opposto, non solo non sono riusciti a limitare K.D., ma hanno concesso ai Thunder un 40% dalla lunga distanza(10/24), lasciando il perimetro scoperto da ogni angolo.

 

 TABELLINO

FINAL

Chesapeake Energy Arena
(0-1)91(1-0)120
RocketsThunder
Pts Harden20 Durant 24
Reb Jones 8 Westbrook8
Ast Lin 4 Westbrook10
 

 

 Rockets

STARTERSMINFG-A3P-AFT-AREB (O/D)ASTSTBLKTOPF+/-PTS
Parsons F254-111-50-03 (1/2)00013-189
Smith FC172-40-02-43 (1/2)01032-346
Asik C274-90-01-47 (3/4)20033-39
Harden GF346-191-67-76 (0/6)21023-2820
Lin PG321-70-42-23 (0/3)42045-234
RESERVESMINFG-A3P-AFT-AREB (O/D)ASTSTBLKTOPF+/-PTS
Beverley PG284-102-51-14 (1/3)42014-1811
Delfino GF264-102-70-02 (0/2)10002-1310
Jones F182-70-20-28 (4/4)10110-124
Garcia GF122-42-32-21 (0/1)00002-68
Anderson GF80-20-20-00 (0/0)00001+40
Brooks PG82-60-21-11 (0/1)30001+25
Motiejunas F52-20-01-11 (1/0)00000+45
Robinson PFDid Not Play – COACH’S DECISION
Ohlbrecht CDid Not Play – INACTIVE
White SFDid Not Play – INACTIVE
TOTAL24033-918-3617-2439 (11/28)17611526-14591

 Thunder

STARTERSMINFG-A3P-AFT-AREB (O/D)ASTSTBLKTOPF+/-PTS
Durant SF347-151-59-96 (0/6)42223+3424
Ibaka FC277-111-22-47 (2/5)10301+2617
Perkins C192-40-00-04 (2/2)13124+244
Westbrook PG307-151-24-48 (0/8)102042+2919
Sefolosha GF243-51-32-24 (0/4)21002+219
RESERVESMINFG-A3P-AFT-AREB (O/D)ASTSTBLKTOPF+/-PTS
Martin SG265-152-64-55 (0/5)00113+916
Jackson PG234-71-20-02 (0/2)40121+39
Collison FC194-40-00-05 (1/4)40103+78
Fisher PG123-43-40-00 (0/0)10002+69
Brewer GF80-00-00-01 (0/1)00001-20
Liggins GF81-10-01-43 (0/3)10011-43
Jones F50-10-00-01 (0/1)00000-40
Thabeet C51-10-00-00 (0/0)01011-42
Lamb GFDid Not Play – INACTIVE
Orton FCDid Not Play – INACTIVE
TOTAL44-8310-2422-2846 (5/41)28991324145120

VIDEO

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Oklahoma City Thunder