Seguici su

Indiana Pacers

Popovich: “Scambio George Hill-Kawhi Leonard? Siamo stati fortunati”

Retroscena sul giocatore che, in pochi anni e contro ogni pronostico, è diventato il faro dei San Antonio Spurs

Popovich

Le dinastie si costruiscono (e si alimentano) anche con le scommesse. È il caso, come ricordato da Gregg Popovich, della trade che nel 2011 ha portato ai San Antonio Spurs la scelta numero 15 al draft – poi diventata Kawhi Leonard – in cambio dell’allora pupillo di Pop George Hill, ceduto agli Indiana Pacers.

FATTORE X

Queste le parole di Popovich in merito (rilasciate a Bleacher Report):

Hill era uno dei miei giocatori preferiti. È stata la decisione più sofferta nei miei 20 anni passati agli Spurs. Ci serviva un giocatore più alto e forte fisicamente: abbiamo rischiato tantissimo. Ci è andata bene, ma mentirei se dicessi che all’epoca già sapevamo che Kawhi sarebbe diventato una superstar. 

Leonard, come noto, è entrato nell’élite NBA, raggiungendo il livello dei vari LeBron James, Steph Curry, Kevin Durant, James Harden e Russell Westbrook. Hill, dal canto suo, ha avuto sin qui una carriera da solidissimo comprimario, da puntello attorno al quale costruire una contender (ed è il caso degli Utah Jazz, sua squadra attuale). Sliding doors; né più, né meno: chissà cosa sarebbe successo se Hill fosse rimasto agli Spurs e se Leonard fosse stato scelto dai Pacers. Forse staremmo parlando di un’NBA completamente diversa.

NEWS NBA

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Indiana Pacers