Migliorano le condizioni di Steph Curry, prove di rientro?

Migliorano le condizioni di Steph Curry, prove di rientro?

L’MVP uscente sta ricevendo buone risposte dal ginocchio infortunato, tenterà il rientro già nella prossima settimana.

Curry

Gli Warriors hanno superato il primo turno dei Playoffs NBA anche senza il loro leader e condottiero Stephen Curry, messo fuori gioco da una distorsione del collaterale mediale di grado 1 al ginocchio destro nella partita di lunedì scorso. Inizialmente si era preventivata un’assenza dai parquet di due settimane, ma, stando a quanto riportato da Mike Stein di ESPN, le buone notizie per i tifosi della franchigia potrebbero arrivare a breve: Curry infatti si sente già molto meglio, e gli Warriors stanno valutando la possibilità di testare la tenuta del ginocchio del #30 già dalla prossima settimana, anticipando così il rientro dell’MVP uscente.

Del resto Bob Meyers, GM degli Warriors, aveva parlato di due settimane di stop come di una stima conservativa:

Abbiamo detto due settimane ma non è sicuro che saranno proprio due settimane. Potrebbero essere di più, o potrebbero essere di meno. Credo comunque che sarà più o meno in quel lasso di tempo.

Ad ogni modo le prestazioni della squadra anche senza Curry non hanno dato l’impressione che il #30 debba affrettare i tempi di recupero. Gli Warriors hanno controllato agevolmente la serie contro i Rockets, con uno scarto complessivo di 94 punti nel corso delle 5 partite. La vittoria di questa notte, un largo 114-81 che ha assicurato il passaggio del turno ai campioni in carica, è stata soltanto l’ultimo atto di una serie largamente dominata anche senza Curry in campo.

Non si è fatta sentire più di tanto la mancanza dei 30.1 pts, 6.7 ass, 5.4 rbd e 2.1 stl a partita fatti registrare da Curry durante la regular season, e che fanno del playmaker degli Warriors il candidato più credibile al titolo di MVP di quest’anno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy