Seguici su

Golden State Warriors

I Los Angeles Lakers intervistano Luke Walton

Ok degli Warriors, che hanno consentito alla franchigia californiana di avviare i contatti con il loro attuale vice-allenatore.

Lakers

I Los Angeles Lakers hanno un’agenda fittissima di nomi per rimpiazzare sulla panchina il recentemente licenziato Byron Scott. Dopo le indiscrezioni che vedevano la franchigia californiana aver avviato contatti con Ettore Messina, arrivano anche le dichiarazioni di Steve Kerr, che ha annunciato che il GM dei Lakers, Mitch Kupchack avrebbe chiamato Bob Meyers, il suo omologo degli Warriors, per chiedere il permesso alla franchigia della Baia di avviare contatti con l’attuale assistant coach di Kerr, Luke Walton.

Mitch ha chiamato Bob e gli abbiamo detto che potrà sicuramente parlare con Luke, non appena avremo finito questa serie e avremo una breve pausa.

Un permesso che sarebbe stato accordato, quindi, da Meyers a partire dalla fine del primo turno dei Playoffs, brillantemente superato dagli Warriors.

Walton si è fatto notare, dai Lakers e da tutta la lega, per la prima parte di questa stagione 2015/16 nella quale ha mirabilmente condotto la squadra, orfana di Kerr (fermato da dolori alla schiena), a un record di 39-4 – nonostante nessuna delle vittorie ottenute sulla panchina degli Warriors gli sia stata effettivamente accreditata. Ha anche ottenuto la partenza record di 24-0. Grazie a queste prestazioni, Walton ha concluso all’ottavo posto nelle votazioni per il premio di Coach of the Year.

Walton, 36 anni, è una vecchia conoscenza dei Los Angeles Lakers, squadra nella quale ha militato per otto stagioni e mezza durante la sua carriera professionistica, mettendosi in bacheca anche due titoli NBA (quello del 2009 e quello del 2010), prima di chiudere con una stagione ai Cleveland Cavaliers. Dopo il ritiro, datato 2013, Walton è stato subito in grado di guadagnarsi la fiducia dell’ambiente Warriors, e soprattutto dei giocatori, facendosi largo nel coaching staff della franchigia e meritando il posto di primo degli assistant coach, dopo l’addio di Alvin Gentry (che ha ottenuto il ruolo di head coach dei New Orleans Pelicans) alla fine della scorsa stagione.

Non è la prima volta, nel corso di questa stagione che il nome di Walton viene avvicinato alla panchina dei Lakers, ma l’assistant coach degli Warriors ha sempre cercato di tenersi lontano da queste indiscrezioni per non destabilizzare l’ambiente mentre la squadra continua la propria rincorsa al repeat, il secondo titolo consecutivo.

Si attendono comunque sviluppi sulla vicenda.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Golden State Warriors