Seguici su

Playoffs NBA 2015

Cavaliers-Celtics, Gara 2: niente da fare per i biancoverdi, Cavs avanti 2-0

CLEVELAND – La Quicken Loans Arena accoglie Cavaliers e Celtics per Gara 2 del primo turno del Playoffs 2015. I quintetti rimangono invariati rispetto alla prima partita (vinta dai Cavs per 113-100): per gli ospiti Evan Turner, Brandon Bass, Tyler Zeller, Avery Bradley e Marcus Smart, mentre per i padroni di casa scendono in campo LeBron James, Kevin Love, Timofey Mozgov, J.R. Smith e Kyrie Irving.

Primo quarto – Il primo a smuovere la retina è Kevin Love con tre punti dall’arco. I primi minuti sono abbastanza equilibrati, con gli attacchi che cercano di prendere le misure agli avversari. Mozgov mette subito in chiaro che il pitturato è cosa sua: chiedere a Evan Turner, stoppato senza appello. Il ferro rigetta i tentativi dalla distanza dei Cavaliers e, grazie a qualche palla rubata, a metà primo quarto i biancoverdi doppiano gli avversari sul 16-8: time-out con 5:40 sul cronometro. Usciti dal time-out i Cavaliers mettono a segno 8 punti in rapidissima successione e ricuciscono lo strappo. I due centri avversari, Mozgov e Zeller appaiono come i più attivi e prolifici della partita, mentre Sullinger e Thomas offrono subito energia e qualche lampo dalla panchina. Sul finire del quarto inizia ad infiammarsi anche Kyrie Irving, che però chiuderà la frazione in panchina dopo uno sfondamento. Boston riesce a rimanere avanti, ma di poco: dopo 12 minuti il tabellone segna 26-25 per gli ospiti.

Secondo quarto – Il secondo quarto parte all’insegna di LeBron James, che si fa vedere su entrambi i lati del campo. Boston senza paura attacca il ferro, lasciato “indifeso” da Mozgov, rimasto in panchina. Il botta e risposta fra le due squadre prosegue, senza che nessuna riesca a tentare un allungo. Olynyk inventa un numero speciale per fissare il punteggio sul 35-34, poco prima di un nuovo timeout a 7:58. “Move the ball” suggerisce ai suoi Coach Blatt. In effetti molti punti arrivano da iniziativa individuale per i Cavs. Una tripla di Olynyk porta i Celtics sul 41-34, con un parziale di 8-0, prima che lo stesso commetta un fallo su una tripla di Love, che significa 3 liberi per l’ex-Timberwolves, che ne mette 2 su 3. La presenza di Mozgov si fa sentire, ma i Cavs si affidano a tiri a bassa percentuale, lasciando che i Celtics mettano punti importanti con Turner e Bradley. Smith ruba e segna in contropiede, Love lavora bene in post portando il punteggio sul 45-42 per i Celtics, prima di un ulteriore time-out. Ancora J.R. Smith a segno al rientro in campo, ma Bass stoppa il tentativo di Love e Sullinger senga la tripla e guadagna con l’astuzia un possesso per tenere lontani i Cavs. Sforzo vanificato da un stoppata di Mozgov su Bass ed una tripla di Irving che significano sorpasso Cleveland sul 49-48. Il punteggio viene ritoccato dai tiri liberi di Isaiah Thomas e LeBron James fino al 51-50 con cui le squadre tornano negli spogliatoi.

Terzo quarto – Si ritorna in campo con i quintetti iniziali. Al gancio di Mozgov risponde prontamente Marcus Smart con un long-2. Boston difende tenacemente e sempre Smart porta Irving in lunetta per tre liberi, tutti a segno. Mozgov impone il proprio fisico sotto canestro con continuità, guadagnando rimbalzi, ma anche un fallo offensivo. Solo Smart trova un altro canestro per i Celtics, che appaiono meno brillanti che ne primo tempo. L’alley-oop spettacolare di James per Love mette un punto esclamativo sul parziale dei Cavs. Time-out chiamato da Coach Stevens sul 62-54 per i padroni di casa. Alcuni liberi di Love e Mozgov portano il vantaggio di Cleveland a 12 punti, Smart perde palla e nell’azione successiva Irving alza per l’inchiodata di King James in contropiede (+14). Finalemente i Celtics ritrovano il fondo della retina con Sullinger e Crowder, cui risponde pronntamente Smith con una tripla. Ancora Sullinger mette punti a referto per non far scappare i Cavs, che intanto trovano 2 punti ben costruiti con James. Isaiah Thomas tiene attivi i bianco-verdi, ma Thompson non fa rimpiangere Mozgov sotto canestro e con 2:13 rimasti sul cronometro, il tabellone recita 66-75 per LeBron e soci. Rientrati dal time-out Crowder guida subito un contropiede e aggiunge due punti alla causa biancoverde. Entrambi i ferri sputano i tentativi dalla distanza di Jerebko e Thomas da una parte e Irving dall’altra, che fallisce il buzzer beater. L’ultima frazione riprenderà dal 68-75 in favore di Cleveland.

Quarto quarto – In apertura di ultimo quarto, il punteggio viene ritoccato da James da una parte e da Thomas, Zeller e Turner dall’altra, per arrivare al -2 Celtics sul 77-79. Ci pensa James con un jumper dalla distanza ad allontanare la rimonta degli ospiti. Il contributo di Crowder in difesa su James è prezioso quanto quello in attacco. Suoi i due liberi che riavvicinano Boston e sua la risposta in jumper all’ennesima tripla di Irving. Sia Turner che James fanno 1/2 dalla linea della carità e sempre LeBron (che inizia anche a portare palla) ne mette due in contropiede. Ancora liberi per Boston e ancora un jumper a testa per LeBron e Irving che cacciano indietro i Celtics. Il time-out chiamato a 5:25 dal termine dalla panchina di Boston ferma la partita sul 91-84. Il nativo di Akron mette a referto fino a qui 26 punti, 7 assist e 7 rimbalzi. James perde una palla malamente e Thomas ne segna 2 che significano -5. Smart fa 1/2 ai liberi e lima il distacco. Con il possesso successivo Irving si incarta in angolo, ma viene premiato dal fallo di Bradley e mette a segno altri due liberi. James si prende un isolamento e aggiusta il punteggio sul 95-87 a 2:38 dal termine. Boston prova a rientrare, ma Zeller viene respinto da James, che poi segna anche il lay up in penetrazione per ammazzare la partita. L’ultimo minuto serve solo per ritoccare il punteggio: finisce 99-91 con i Cleveland Cavaliers che si portano sul 2-0 nei confronti dei Celtics. Ora la serie si sposta a Boston.

 

Final

Boston

(0-2)
26 24 18 23 91

Cleveland

(2-0)
25 26 24 24 99
Players of the Game
BOS – Isaiah Thomas (Pts: 22, Reb: 1, Ast: 7)
CLE – LeBron James (Pts: 30, Reb: 9, Ast: 7)
BOSTON CELTICS
STARTERS PT R A PF FG 3FG FT TO STL BK MIN FPT
T. Zeller* 11 6 1 2 5-8 0-0 1-2 2 1 1 30 19
M. Smart* 10 1 1 3 4-9 1-5 1-2 0 0 0 26 13
E. Turner* 9 12 3 2 3-11 0-2 3-4 1 0 0 33 26
A. Bradley* 8 4 0 4 3-9 2-2 0-0 0 1 0 29 13
B. Bass* 2 2 3 0 0-6 0-0 2-2 0 1 2 15 13
BENCH PT R A PF FG 3FG FT TO STL BK MIN FPT
I. Thomas 22 1 7 2 6-14 0-3 10-10 4 1 0 30 34
J. Sullinger 14 5 1 1 6-12 2-4 0-0 0 0 0 22 21
J. Crowder 10 5 3 3 4-10 0-2 2-2 1 1 0 30 21
K. Olynyk 5 2 0 4 2-5 1-3 0-0 2 1 0 21 6
G. Wallace 0 0 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 0 0
J. Jerebko 0 1 0 1 0-1 0-1 0-0 1 0 0 4 0
L. Datome 0 0 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 0 0
P. Pressey 0 0 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 0 0
C. Babb 0 0 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 0 0
J. Young 0 0 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 0 0
CLEVELAND CAVALIERS
STARTERS PT R A PF FG 3FG FT TO STL BK MIN FPT
L. James* 30 9 7 3 11-22 1-5 7-8 6 0 2 42 49
K. Irving* 26 5 6 3 8-18 3-8 7-7 2 0 1 39 42
T. Mozgov* 16 7 0 6 7-11 0-0 2-2 4 0 5 29 24
K. Love* 13 6 2 5 3-8 1-5 6-7 4 0 2 30 21
J. Smith* 7 4 1 3 3-12 1-8 0-0 1 5 0 34 17
BENCH PT R A PF FG 3FG FT TO STL BK MIN FPT
M. Dellavedova 5 0 0 1 1-1 1-1 2-2 0 0 0 9 5
I. Shumpert 2 5 0 1 1-3 0-1 0-0 0 1 0 26 8
S. Marion 0 0 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 0 0
M. Miller 0 0 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 0 0
B. Haywood 0 0 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 0 0
J. Jones 0 0 0 0 0-1 0-1 0-0 0 0 0 4 0
K. Perkins 0 0 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 2 0
A. Varejao 0 0 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 0 0
T. Thompson 0 11 2 0 0-0 0-0 0-0 1 1 0 26 15
D. Kennedy 0 0 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 0 0
J. Harris 0 0 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 0 0

Team Stats

Stat Total Total
Points 91 99
Field Goals 33-85, 38% 34-76, 44%
Free Throws 19-22, 86% 24-26, 92%
3-pointers 6-22, 27% 7-29, 24%
Off. Rebounds 13 12
Def. Rebounds 26 35
Total Rebounds 39 47
Assists 19 18
Blocks 3 10
Fouls 22 22
Steals 6 7
Turnovers 11 18

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Playoffs NBA 2015