Seguici su

News NBA

George Karl sorpreso dalle reazioni negative suscitate dal suo libro

“Furious George” ha fatto scalpore in seno alla NBA, scatenando non poche polemiche

Karl

Non si giudica mai un libro dalla copertina, d’accordo, meno che mai dal titolo, ma se il frontespizio recita “Furious George” è lecito attendersi un libro quanto meno controverso. Alcuni passaggi dell’ autobiografia a firma di George Karl, oramai prossima all’uscita, hanno scatenato un’onda di polemiche che ha travolto l’autore stesso.

Intervenuto nel corso della trasmissione radiofonica Mike & Mike su ESPN Radio, l’ ex HC dei Sacramento Kings  ha difeso la propria posizione:

Il contraccolpo è stato interessante […] Mi ha sorpreso.

Le reazioni più accese sono state quelle di Kenyon Martin e Carmelo Anthony, offesi da alcune uscite del loro ex capoallenatore ai tempi dei Denver Nuggets. Ad amareggiarli è stato soprattutto l’insistere di Karl sul fatto che entrambi sono cresciuti senza una figura paterna al loro fianco. Karl si è scusato, rendendosi inoltre disponibile per un eventuale incontro chiarificatore:

L’ho detto male, mi scuso per questo e mi dispiace per la reazione. Conosco Kenyon; la cosa che adoro di lui è il fatto che è un buon padre. A volte penso a quando si prendono estratti da un libro, diventa non esattamente ciò che ho detto. Non ho studiato a fondo tutte le critiche. Sono in una sorta di tour natalizio con la mia famiglia. Sto solo cercando di restare gioioso in questo periodo. […] al momento non sto forzando la questione.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA