Seguici su

Playoffs NBA 2015

Hardaway: “Date l’MVP a chi vince le Finals!”

Durante queste Finals si è acceso un insolito dibattito,  per via delle statisticamente straordinarie prestazioni di James che non si sono sempre tradotte in vittorie dei Cavs. Sono in molti a sostenere che LeBron meriti in ogni caso il trofeo di MVP della serie finale, indipendentemente dalla squadra che porterà a casa il Larry O’Brien Trophy. L’unico giocatore a ricevere il riconoscimento nonostante la sconfitta è stato The Logo, Jerry West, perché, trovatosi di fronte la più grande dinasty di sempre, i Celtics di Bill Russell, nel 1969, al tramonto della carriera, non era ancora riuscito ad aggiudicarsi un singolo anello. Si trattò, in poche parole, di un premio di consolazione assegnato per timore che un giocatore del suo livello non avesse l’occasione di vincere il titolo, che invece arrivò nel 1972. Come tutti, Penny Hardaway, uno che le Finals le ha giocate, perdendo, esattamente venti anni fa, dice la sua sulla questione:

Io credo che non si debba mai premiare un giocatore perdente, non importa quanti punti a partita segni se non conduce i suoi alla vittoria. LeBron sta tenendo medie statistiche incredibile, ma meriterà l’MVP solo se i Cavs vinceranno la serie.

Su chi premiare in caso di trionfo dei Dubs, invece, Penny non ha dubbi, a maggior ragione dopo Gara-5:

Steph Curry, che anche quando non segna mette una pressione spaventosa sulle difese. Gli altri quattro compagni di squadra possono giocare e segnare come stanno facendo solo perché lui è costantemente raddoppiato, e i difensori sono costretti a marcarlo faccia a faccia anche quando non ha la palla per impedire la ricezione.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Playoffs NBA 2015