Seguici su

Playoffs NBA 2015

Hawks-Nets, Gara 1:Korver sugli scudi, niente da fare per i Nets (99-92)

Alla Philips Arena di Atlanta, Georgia, va in scena Gara 1 della serie tra Atlanta Hawks e Brooklyn Nets. I padroni di casa hanno chiuso la stagione al primo posto della Eastern Conference con l’ottimo record di 60-22, mentre gli ospiti hanno staccato il biglietto per la post-season solo all’ultima giornata, grazie alla vittoria contro gli Orlando Magic e alla contemporanea sconfitta degli Indiana Pacers in quel di Memphis. Quello di stasera è uno dei più classici testa coda, tra la squadra che ha dominato abbastanza nettamente la Conference e la franchigia che invece si presenta ai playoff con il peggior record assoluto tra le sedici partecipanti (38-44 per i Nets, basti pensare che con lo stesso record gli Utah Jazz a Ovest sono arrivati undicesimi). Tuttavia, se i playoff ci insegnano qualcosa, mai dare una squadra per spacciata senza prima aspettare il responso dal campo. Pensate proprio agli Hawks dell’anno scorso: si presentavano alla post-season con l’ottava testa di serie e con tante incertezze, dovute anche e soprattutto al nome degli avversari da affrontare al primo turno, ovvero quegli Indiana Pacers che avevano letteralmente dominato la regular season. Risultato? Paul George e compagni hanno dovuto sudare le proverbiali sette camicie prima di portare a casa la serie, chiusa solamente in gara 7 e dopo una rimonta che prosciugò molte energie, fisiche e mentali, ai ragazzi di Frank Vogel.

Ecco i quintetti di partenza delle due compagini:

ATLANTA HAWKS
Jeff Teague (PG)
Kyle Korver (SG)
DeMarre Carrol (SF)
Paul Millsap (PF)
Al Horford (C)

BROOKLYN NETS
Deron Williams (PG)
Markel Brown (SG)
Joe Johnson (SF)
Thaddeus Young (PF)
Brook Lopez (C)

 

Primo Quarto.  Inizia subito forte Kyle Korver, mettendo a referto la sua prima tripla di questi Playoff dopo pochi secondi di gioco. Dall’altra parte risponde il grande ex Joe Johnson, accolto dai fischi dei suoi vecchi tifosi. Il copione di gioco è abbastanza ben definito: ball movement di Atlanta e continuo movimento per cercare di muovere la lenta (e distratta) difesa dei Nets. Poca attenzione a rimbalzo per la difesa di Brooklyn, che ha già concesso ben due second chance points agli Hawks senza opporre la minima resistenza. A metà primo quarto gli Hawks provano a piazzare il primo allungo: parziale di 7-0 e più 9 Atlanta. Dopo un canestro dei Nets, sul ribaltamento di fronte ingenuità di Brook Lopez, che commette un fallo su tiro da 3 di Antic che fa 3/3 dalla lunetta. Sempre il macedone poco dopo mette a segno il suo sesto punto della notte con una tripla presa in completa libertà: Hollins vede qualcosa che non va e chiama subito un timeout sul 24 a 13 per Atlanta.Dopo il TO, fuori D-Will e dentro Jarret Jack, che mette immediatamente a referto un mid-range per i suoi primi punti della serata. Nonostante i cambi, la musica sembra non cambiare: Hawks in pieno controllo del match e Nets in evidente difficoltà su entrambi i lati del campo.
Si chiude così il primo quarto sul punteggio di 32 a 20 per Atlanta. Impressionante il dato sulle palle perse: sette, ripetiamo, SETTE, palle perse per i Nets contro le zero degli Hawks. 50% dal campo e 43% da 3 per Korver e compagni, mentre gli avversari si fermano al 38% dal campo e allo 0% da 3 punti. Appare evidente che gli ospiti dovranno cambiare qualcosa e in fretta, altrimenti la figuraccia è dietro l’angolo.

Secondo Quarto. Come inizia il secondo quarto? Semplice, nello stesso modo del primo, ovvero con la bomba da 3 di Kyle Korver! Rispondono subito dopo i Nets con la prima tripla della serata firmata Earl Clark. La scossa tanto attesa tuttavia continua a non arrivare: dopo 3 minuti Atlanta è già sul +16, e tutto fa pensare a un trend destinato a non cambiare. Ottimo l’impatto di Schroeder, che in 7 minuti ha già 6 punti e 1 assist. Dall’altra parte l’unico a salvarsi per il momento è Brook Lopez, che sta mettendo impegno e grinta nella sua prestazione, anche se i 2 falli già raccolti potrebbero condizionarne il rendimento nel prosieguo della partita. I Nets si rifanno sotto a metà quarto portandosi a meno 9, prima che Teague infili una tripla dall’angolo riportando un vantaggio in doppia cifra ai suoi. Risponde subito Johnson dall’altra parte, chiudendo un parziale di 11-3 per i suoi che lascia sperare in un secondo tempo quantomeno combattuto. A poco meno di due minuti dal termine del secondo quarto, gli Hawks sono avanti solamente di 8, nonostante un dominio abbastanza netto. I Nets vanno principalmente a folate, affidandosi agli strappi dati da Brook Lopez e Joe Johnson. I padroni di casa riescono però a riportare il vantaggio in double digits prima della fine del quarto.
Il primo tempo si chiude così sul punteggio di 55 a 45 per Atlanta. Da notare i 13 assist complessivi degli Hawks contro i 7 di Brooklyn (di cui 6 nel secondo quarto), le 7 palle rubate da Atlanta (2 sole per i Nets) e gli undici turnover degli ospiti. Per quanto riguarda le stats personali: 12 punti e 3 assist per Carroll e 10 punti e 3 assist per KK da un lato; 9 punti e 9 rimbalzi per Lopez e 7 punti e 6 rimbalzi per Young dall’altra.

Terzo Quarto. Squadre in campo per la ripresa: si riparte dal +10 di Atlanta, un vero affare per i Nets considerato l’inizio choc di Williams e compagni. Il primo canestro è di Jeff Teague: nono punto della serata per il #0. Ritmi non elevatissimi al rientro degli spogliatoi: solo 6 punti complessivi segnati in poco più di 3 minuti di gioco. Sale in cattedra Deron Williams che con i suoi 5 punti consecutivi chiude il parziale di 9 a 2 a favore di Brooklyn. I Nets si ritrovano così in maniera del tutto inaspettata a meno 3 con 8 minuti e 22 secondi ancora da giocare nel terzo quarto: Budenholzer corre ai ripari e chiama subito timeout per cercare di frenare l’entusiasmo ritrovato della franchigia di New York. Atlanta però non ci sta: prima Millsap, poi Carrol con la tripla dall’angolo riportano gli Hawks a +8 con 6 minuti ancora da giocare nel quarto. Un minuto dopo arriva anche la terza tripla della serata di Korver: +11 Hawks e distanze ripristinate. Al rientro dal timeout, JJ va subito a segno dal post, ma sul versante opposto risponde con convinzione Schroeder: tripla da posizione centrale in completa solitudine e +14  Hawks. Negli ultimi due minuti succede poco: molti tiri sbagliati e qualche palla persa per gli Hawks, che chiudono il quarto in vantaggio di 12.
74 a 62 per gli Atlanta Hawks al termine del terzo quarto, decisamente il meno spettacolare e intenso dei tre finora disputati. Brook Lopez già in doppia doppia con 13 punti e 13 rimbalzi; dall’altra parte invece da segnalare i 10 punti e 9 rimbalzi di Horford con il 50% dal campo e i 13 punti con 3-6 da tre per Korver.

Quarto Quarto. Inutile dire che l’ultimo quarto inizia con la tripla di Korver, ormai un habitué. 1 minuto di gioco e subito una tegola per gli Hawks: Al Horford è costretto a uscire momentaneamente per un infortunio alla mano destra. Per lui rientro anticipato negli spogliatoi e probabile dito slogato. L’ultimo quarto prosegue sulla falsariga del terzo periodo: dopo 3 minuti di gioco, gli Hawks conducono di 13 punti con un Kyle Korver sugli scudi (5 punti in meno di 3 minuti). Intanto fa il suo rientro Horford che, dopo qualche minuto passato negli spogliatoi a farsi medicare, torna sul parquet della Philips Arena, accomodandosi in panchina con la borsa del ghiaccio sul dito. I Nets mettono a  segno un mini parziale che li riporta a 7 punti di distanza, e Budenholzer chiama subito Horford, il quale si alza dalla panchina e fa il suo rientro in campo. Gara molto intensa e non gradevolissima nell’ultimo quarto, con molti errori da entrambe le parti. A 4 minuti dal termine, i Nets tornano addirittura a meno 5, prima del canestro fondamentale di Jeff Teague, che riporta i suoi a + 7. Dopo un paio di punti di Johnson, Kyle Korver sale nuovamente in cattedra mettendo a segno la quinta tripla della sua strepitosa serata (21 punti, 7 rimbalzi, 3 assist, 2 rubate con un 6-11 dal campo con ancora 2:54 di partita da disputare). Ma non è finita: i Nets si riportano clamorosamente a -4, prima dei canestri di Millsap e Teague  che bloccano l’emorragia di Atlanta. Il tentativo di rimonta di Brooklyn viene subito fermato da Teague e co.: gli Hawks si riportano a + 7 e sull’airball di Deron Williams si chiude la partita.

Gli Atlanta Hawks vincono Gara 1 per 99 – 92. Buona prestazione dei padroni di casa i quali hanno però palesato alcuni cali di concentrazione che potrebbero risultare pericolosi con il prosieguo dei playoff. Sugli scudi Kyle Korver, autore di un’ottima partita (21 punti, 7 rimbalzi, 3 assist, 2 rubate con un 6-12 dal campo, 5-11 da 3 e 4-5 ai liberi) e DeMarre Carrol (17 punti, 8 rimbalzi e 3 assist e un rimbalzo decisivo negli ultimi secondi di gioco).
Per quanto riguarda i Nets, ci sono certamente alcune cose da salvare stasera: la prestazione di Brook Lopez (17 punti, 14 rimbalzi con 6-7 dal campo e 5-6 ai liberi), certo, ma bisognerà ripartire soprattutto dall’ottima reazione avuta dopo un primo quarto terribile. Brooklyn, nonostante parta nettamente sfavorita, è riuscita a rimanere incollata agli Hakws fino al termine, facendo ben sperare per il prosieguo della serie.
Appuntamento a Mercoledì prossimo, alle ore 1:00 italiane.

FINAL

Brooklyn

(0-1)
20 25 17 30 92

Atlanta

(1-0)
32 23 19 25 99
Players of the Game
BKN – Brook Lopez (Pts: 17, Reb: 14, Ast: 0)
ATL – Kyle Korver (Pts: 21, Reb: 7, Ast: 3)
BROOKLYN NETS
STARTERS PT R A PF FG 3FG FT TO STL BK MIN FPT
J. Johnson* 17 6 6 3 6-17 0-6 5-8 0 2 0 42 37
B. Lopez* 17 14 0 3 6-7 0-0 5-6 0 2 0 36 33
T. Young* 15 10 3 2 7-16 0-1 1-2 4 1 0 40 28
D. Williams* 13 4 2 4 5-11 2-4 1-1 2 0 0 33 19
M. Brown* 4 1 0 0 2-3 0-1 0-0 2 0 0 6 3
BENCH PT R A PF FG 3FG FT TO STL BK MIN FPT
J. Jack 13 2 2 3 5-8 0-0 3-3 5 1 0 16 15
A. Anderson 5 1 1 1 2-3 1-1 0-0 1 1 0 16 8
B. Bogdanovic 5 4 2 2 2-8 1-5 0-0 2 0 0 32 11
E. Clark 3 1 0 1 1-6 1-2 0-0 0 1 0 8 5
D. Morris 0 0 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 0 0
J. Jordan 0 0 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 0 0
M. Teletovic 0 0 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 0 0
S. Karasev 0 0 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 0 0
M. Plumlee 0 4 2 0 0-0 0-0 0-2 1 0 0 12 7
C. Jefferson 0 0 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 0 0

ATLANTA HAWKS

STARTERS PT R A PF FG 3FG FT TO STL BK MIN FPT
K. Korver* 21 7 3 0 6-12 5-11 4-5 2 2 1 37 35
J. Teague* 17 0 3 4 6-12 1-2 4-4 4 1 0 29 20
D. Carroll* 17 8 3 3 5-12 2-6 5-5 0 0 0 33 31
A. Horford* 10 10 2 1 5-12 0-2 0-0 2 0 1 34 23
P. Millsap* 6 7 2 4 2-11 0-1 2-2 0 2 1 33 20
BENCH PT R A PF FG 3FG FT TO STL BK MIN FPT
D. Schroder 13 0 2 2 5-9 1-3 2-2 4 1 0 24 14
P. Antic 8 3 1 4 2-4 1-3 3-3 0 0 0 19 13
M. Scott 5 1 0 1 2-3 0-0 1-1 2 2 0 11 6
S. Mack 2 0 2 0 1-2 0-1 0-0 0 2 0 4 8
E. Brand 0 0 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 0 0
T. Sefolosha 0 0 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 0 0
A. Daye 0 0 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 0 0
J. Jenkins 0 0 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 0 0
K. Bazemore 0 3 1 2 0-2 0-1 0-0 0 1 0 16 6
M. Muscala 0 0 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 0 0

Team Stats

STAT TOTAL TOTAL
Points 92 99
Field Goals 36-79, 45% 34-79, 43%
Free Throws 15-22, 68% 21-22, 95%
3-pointers 5-20, 25% 10-30, 33%
Off. Rebounds 12 6
Def. Rebounds 35 33
Total Rebounds 47 39
Assists 18 19
Blocks 0 3
Fouls 19 21
Steals 8 11
Turnovers 17 14

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Playoffs NBA 2015