L.A. Lakers

NBA, Anthony Davis dopo la vittoria contro i Blazers: “Siamo proprio dove dovremmo essere”

 

Contro i Portland Trail Blazers privi della loro stella Damian Lillard e di Josh Hart, i Lakers fanno la voce grossa e trovano in LeBron James il mattatore di serata.

Finisce 128-109 per i gialloviola e LeBron chiude la gara con 31 punti, 7 rimbalzi e 8 assist ed uno strepitoso 12/18 dal campo, mancando però nell’ultimo quarto in cui segna “solo“ 9 punti.

Ed è proprio nella frazione finale che entra in gioco Anthony Davis, autore di 27 punti conditi da 12 rimbalzi e 3 stoppate con 9/17 al tiro, registrando 14 punti con 5/7 nel solo quarto quarto.

Dopo la sirena finale arrivano le parole di elogio all’indirizzo di Anthony Davis da parte dell’head coach dei Lakers Darvin Ham:

“Si tratta solo di essere ben consapevoli che questo ragazzo è il nostro punto focale in attacco e renderà la vita di tutti più facile. È il nostro epicentro.”

Parole che fanno il coro a quelle rilasciate da LBJ a fine gara:

“Penso che fosse solo se stesso nel quarto quarto. Martedì è stato difficile per noi, dopo la sconfitta [contro i Pacers] abbiamo parlato molto di come avremmo potuto fare meglio, soprattutto nel quarto quarto, e in questo AD è molto importante. È troppo importante per la nostra squadra per non avere la palla tra le mani.”

Los Angeles Lakers che tornano quindi a sorridere dopo la sconfitta subita sulla sirena contro gli Indiana Pacers e si preparano al meglio per il giro di trasferte più lungo della loro stagione.

In questa tournée sulla East Coast degli Stati Uniti i Lakers dovranno affrontare 6 partite in 12 giorni ed incontreranno in ordine Milwaukee Bucks, Washington Wizards, Cleveland Cavaliers, Toronto Raptors, Philadelphia 76ers e Detroit Pistons.

Anthony Davis vede queste trasferte ad Est come una possibilità per crescere ancora di più:

“Siamo proprio dove dobbiamo essere. Ne abbiamo lasciati scappare parecchi. Ma penso che [questo giro di trasferte] arrivi al momento giusto per noi.”

Dello stesso avviso anche “The Choosen One”:

“Partire per un primo grande viaggio ‘on the road’ con un nuovo gruppo non è mai facile. Ma è una cosa bellissima. Continui a crescere. Ne esci davvero cresciuto.”

Leggi anche:

NBA, Khris Middleton pronto al rientro: svelata la data dell’esordio stagionale

NBA, Willie Green su Zion: “Prestazione mostruosa”

NBA, Devin Booker ne mette 51 e i tifosi invocano l’MVP

 

Share
Pubblicato da
Emanuele Perilli

Recent Posts

Stephen Curry apre le porte alla partecipazione alle Olimpiadi di Parigi 2024

Il play degli Warriors parteciperà alle Olimpiadi?

fa 6 minuti

NBA, Curry difficile da difendere? Austin Rivers: “Gli fischiano falli a favore e sfrutta blocchi illegali”

Il giocatore di Golden State sembra godere di una certa protezione arbitrale secondo Rivers

fa 12 minuti

NBA, LeBron James difende Shannon Sharpe dopo la rissa con Memphis: “Sono dalla sua parte”

Il nativo di Akron pronto a difendere l'ex giocatore di football americano

fa 24 ore

NBA, Payton Pritchard: “Molti vedono in me solo una guardia da 1.80, ma sono molto di più”

La guardia protagonista nella vittoria di Boston di ieri sera

fa 1 giorno

NBA, T’Wolves: Anthony Edwards brilla contro i Rockets, 44 punti

Prima partita da 40+ punti della sua stagione

fa 1 giorno