News NBA

NBA, Zion Williamson raggiunge le 100 partite NBA: “La sofferenza mi ha reso più forte”

Zion Williamson ha festeggiato la sua centesima partita NBA con una prova di grande autorevolezza, guidando i suoi Pelicans ad un’importante vittoria casalinga sui Thunder. Il prodotto di Duke, infatti, ha chiuso l’incontro con 23 punti, 8 rimbalzi, 8 assist e 3 stoppate, rimanendo in campo per 35 minuti abbondanti e mettendo a referto un notevolissimo +19 di plus/minus.

Grazie alla prestazione realizzativa della notte scorsa, Williamson ha raggiunto quota 2524 punti segnati in carriera, registrando un primato di precocità che in NBA non si vedeva da circa quarant’anni. Per trovare riscontro di un bottino del genere, infatti, circoscrivendo la ricerca alle prime 100 apparizioni di ciascun giocatore della storia della lega, bisogna tornare al primo Michael Jordan (1985), che fu capace di segnare ben 2721 punti nello stesso numero di partite.

Purtroppo però, non tutti i record detenuti dal prodotto di Duke vantano un’accezione positiva. Williamson, infatti, ha saltato ben 146 partite dal 2019 ad oggi e, martoriato dai problemi cronici legati al menisco e dalla più recente frattura del metatarso, non è mai riuscito ad esprimere tutto il suo potenziale con continuità.

Di seguito, le dichiarazioni in merito alla questione rilasciate dallo stesso Williamson, intervenuto ai microfoni di ESPN al termine della partita:

“Avrei dovuto raggiungere il traguardo delle 100 partite tra i professionisti molto tempo fa, ma gli infortuni non mi hanno mai dato tregua, condizionando in negativo le mie prestazioni e il mio ritmo partita. È stato un autentico calvario e avrei desiderato tutt’altro per l’inizio della mia carriera NBA. Tuttavia, non tutto il male vien per nuocere; anche se baratterei volentieri molte di queste statistiche realizzative per un centinaio di presenze in più, il duro percorso che ho affrontato mi ha aiutato parecchio come uomo, facendomi crescere professionalmente e spiritualmente. La sofferenza mi ha reso più forte e ora conosco molto meglio il mio corpo e sto lavorando miratamente per incrementare la mia solidità fisica. Trovare continuità è tutto per un atleta”.

Leggi anche:

NBA, Paolo Banchero guarda al Mondiale 2023: “Se starò bene fisicamente, parteciperò con l’Italia”

NBA, De’Aaron Fox: “Amo Sacramento, vincere qui sarebbe speciale”

NBA, i Lakers perdono sulla sirena: Nembhard castiga i gialloviola

Share
Pubblicato da
Alessandro Valz

Recent Posts

NBA, Brown e Tatum fanno mea culpa dopo la sconfitta con i Knicks

Non bastano i 57 della coppia Tatum-Brown ad evitare la sconfitta

fa 9 ore

NBA, Paolo Banchero stupisce i compagni: “Mai visto nessuno esordire come lui”

L'italo-americano sta stupendo i veterani della lega

fa 10 ore

NBA classifica 2022-2023

Record, trend e distacchi tra le 30 squadre della lega in regular season. Caccia a…

fa 14 ore

NBA, infortunio per Luka Doncic: la situazione

Lo sloveno ha chiuso anzitempo la gara contro Phoenix per un problema alla caviglia sinistra

fa 23 ore

NBA All-Star Game 2023: scelti i capitani e i titolari

LeBron James guiderà la compagine di Ovest, Giannis Antetokounmpo quella di Est

fa 23 ore