Golden State Warriors

NBA, gli Warriors battono i Lakers senza AD. 33 punti per LeBron, 27 per Klay Thompson

Nella notte NBA ricca di partite, gli Warriors hanno battuto i Lakers sul punteggio di 134-120. La sfida tra le due squadre potrebbe ripetersi tra pochi giorni, nel turno di play-in. Al momento si trovano infatti in nona e decima posizione nella Western Conference, anche se i distacchi sono ravvicinati e può succedere ancora di tutto.

I Dubs hanno vinto con la specialità della casa: il tiro da tre. Hanno segnato 26 triple per firmare l’ottava vittoria nelle ultime nove partite. Il miglior realizzatore degli Warriors è stato Klay Thompson con 27 punti. Curry ne ha segnati 23, e Andrew Wiggins 17. Steve Kerr ha detto di rimanere sempre impressionato dalla capacità dei suoi di segnare da fuori, anche se ormai li allena da quasi un decennio:

“Non abbiamo giocato molto bene, ma abbiamo segnato un milione di triple. La palla continuava a entrare. In molti possessi non eravamo molto concentrati, eravamo un po’ sconnessi, ma comunque abbiamo segnato. È una pazzia finire con il 63% da tre”

Per i Lakers si è fatta sentire l’assenza di Anthony Davis, che non è sceso in campo per mal di testa e nausea. La difesa dei Lakers si basa sulla presenza di AD, e senza di lui l’attacco di Golden State non ha trovato grandi opposizioni. In campo c’era invece LeBron James, che aveva saltato la partita di domenica contro Minnesota per influenza. Ha segnato 33 punti, servito 11 assist e raccolto sette rimbalzi. La sua presenza non era sicura, e l’head coach dei Lakers Darvin Ham a fine partita ha detto:

“Penso che LeBron sia stato fenomenale. Visto quello che ha passato nelle ultime 48 ore, ha dato tutto quello che aveva. Abbiamo sbagliato alcuni tiri che normalmente segniamo. Ha fatto tutto quello che poteva per aiutare la squadra a tornare alla vittoria, ma non è bastato”

Dalla seconda metà di marzo, i Lakers hanno avuto il miglior momento della loro stagione, vincendo 10 partite su 11. Questa striscia positiva si è interrotta nell’ultima settimana, con le sconfitte contro Minnesota e Golden State. I gialloviola possono essere una squadra pericolosa in postseason, ma solo se possono contare su LeBron James e Anthony Davis in condizione.

 

Leggi anche:

NBA, Anthony Edwards segna 51 punti contro Washington: è career high

Milwaukee-Boston entra nella storia NBA: solo due tiri liberi tirati nel match

NBA, infortunio per Antetokounmpo contro Boston: possibile problema al polpaccio

Share
Pubblicato da
Carlo Giustozzi

Recent Posts

NBA, Jeff Van Gundy entra nello staff dei Clippers

Dopo l'esperienza come presidente delle basketball operations a Boston, ora sarà l'assistente capo di Ty…

fa 1 giorno

NBA, Boston Celtics campioni: ecco le reazioni delle vecchie glorie

Paul Pierce, Kevin Garnett e non solo: tutti a elogiare i Celtics

fa 1 giorno

NBA, Kyrie Irving con maturità “Abbiamo imparato tanto da questa serie”

L’analisi delle NBA Finals 2024 da parte di Kyrie Irving

fa 1 giorno

NBA, Porzingis vince il titolo ma ora dovrà operarsi: “Ne è valsa la pena”

Il centro lettone ha stretto i denti per poter giocare gara-5 ma ora dovrà operarsi

fa 1 giorno

NBA, Luka Doncic incassa la sconfitta per Dallas: “Orgoglioso della mia squadra”

Lo sloveno non ha voluto cercare scuse per la sconfitta nelle Finals

fa 2 giorni

NBA, Jaylen Brown nominato MVP delle Finals 2024: “Questo premio è anche di Tatum”

Il giocatore di Boston è stato il vero trascinatore nella serie finale contro Dallas

fa 2 giorni