News NBA

NBA, Sacramento batte Brooklyn e batte un record di franchigia

Il cielo di Sacramento anche la notte tra lunedì 11 e martedì 12 dicembre si è illuminato di un raggio viola. L’ormai celeberrimo beam che celebra ogni vittoria dei Kings, padroni di casa. Il 131-118 con cui la squadra di coach Brown si è sbarazzata dei Brooklyn Nets è stata un’ottima occasione. Non solo per la vittoria in sé, la tredicesima in 21 partite per i californiani. Ma perché è stata una serata da record.

Sacramento ha realizzato 25 tiri da 3 punti, stabilendo un nuovo primato di franchigia per numero di triple realizzate in una singola partita. La guardia All-NBA dei Kings, De’Aaron Fox, ha dato il via alle danze mettendo a segno le prime due triple della partita nei cinque minuti iniziali. Il Clutch Player of the Year in carica ha continuato a tirare con altissime percentuali peril resto della serata, chiusa con un ottimo 50% da tre su 10 tentativi, 29 punti totali e un plus/minus di +31 in soli 33 minuti. un fondamentale – la tripla – su cui Fox ha lavorato molto in estate con l’assistente allenatore Luke Loucks: è passato dal 32.1% dell’anno scorso al 37% di questo.

Cinque realizzazioni dalla lunga distanza anche per l’ala grande/centro Trey Lyles. Il lungo dalla mano molto educata ha timbrato 17 punti e 6 rimbalzi in soli 23 minuti uscendo dalla panchina. Un’ottima performance che ha avuto il suo picco a inizio secondo quarto, quando ha messo a segno due triple nel giro di trenta secondi. Per poi segnarne una terza dopo il timeout obbligato dei Nets.

Protagonisti anche Malik Monk (con i suoi 21 punti, 9 assist e 4 su 7 da tre) e Keegan Murray (4/4 dall’arco). Tre ne sono arrivate da Harrison Barnes, due da Kevin Huerter, una dalla stella Domantas Sabonis e da Keon Ellis. Insomma, un’opera corale che è valsa il 55.6% dalla lunga distanza. Da squadra affiatata e pronta a consolidarsi sui livelli della scorsa stagione. Come ha detto Malik Monk a fine partita:

“Siamo il miglior attacco della NBA. Quindi dobbiamo continuare a giocare così, ma anche a concentrarci sulla fase difensiva. Sapevamo che l’attacco si sarebbe messo in moto prima o poi”.

 

Leggi Anche:

Olimpiadi Parigi 2024, Team USA giocherà due partite di preparazione a Londra

Ja Morant si prepara al rientro in campo con l’ok del Commissioner NBA Adam Silver

Classifica NBA 2023-2024

Share
Pubblicato da
Filippo Riccardo di Chio

Recent Posts

NBA, niente Play-In per Zion! Out per almeno due settimane

Stiramento al bicipite femorale della gamba sinistra per il numero 1 dei Pels

fa 5 ore

NBA, Philadelphia vince contro Miami e troverà New York ai Playoff

Miami perde la gara e trema per l’infortunio di Butler

fa 5 ore

Blake Griffin annuncia il ritiro dopo 13 stagioni giocate in NBA

La prima scelta assoluta nel Draft del 2009 annuncia il ritiro dopo 765 partite giocate…

fa 23 ore

Non solo NBA, i nomi di Team USA per le Olimpiadi di Parigi

Con LeBron James, Steph Curry, Kevin Durant e Joel Embiid, in molti lo hanno già…

fa 3 giorni

NBA, Mark Daigneault è l’NBCA Coach of the Year

L'head coach di OKC è stato votato dai colleghi come miglior allenatore della stagione

fa 3 giorni