Minnesota Timberwolves

NBA, Anthony Edwards e l’importanza di Kerr: “Mi ha detto che non mi impegnavo abbastanza”

Anthony Edwards è sicuramente tra i giovani migliori della lega, e in pochi anni è diventato la stella dei Minnesota Timberwolves e di Team USA, con un potenziale da MVP. Edwards è famoso per il grande impegno con cui si allena ogni giorno, ma forse non è sempre stato così. Questa estate Steve Kerr, suo capo allenatore nella nazionale americana, lo ha lodato più volte. Ma il giocatore di Minnesota, durante il media day della squadra di ieri, ha raccontato un episodio che risale al 2020, quando prima del Draft aveva partecipato a un allenamento con gli Warriors. Edwards ha raccontato:

“Pensavo di starmi allenando duramente. Quando è arrivato, stavo facendo degli esercizi e mi ha fermato per dirmi: ‘Questo è tutto quello che riesci a fare? Questo è tutto quello che riesci a fare?’. E io sentivo che stavo dando tutto quello che avevo, e non sapevo cosa dire. Stavo sudando per la tensione”

Dopo l’allenamento, Edwards aveva in programma una cena con Kerr e Bob Myers, il presidente della squadra. Durante quella serata, gli dissero di nuovo che non lo vedevano molto motivato, e che non lo avrebbero scelto se avessero avuto la prima chiamata assoluta. Scelta che invece fece Minnesota, mentre gli Warriors alla due presero James Wiseman. Edwards ha raccontato:

“Mi continuavano a dire: ‘Devi vedere come lavorano Steph [Curry], KD e Klay [Thompson], tu non lavori abbastanza duramente. Se avessimo la prima scelta assoluta, non ti prenderemmo’. E io ci rimanevo male. Quando siamo tornati a casa, io e il mio allenatore parlavamo di come dovevamo prendere questa notizia. Non sapevo cosa fare, ma dovevo reagire. Dopo quell’episodio, sono diventato un forsennato in palestra”

Le parole di Steve Kerr alla fine sono state utili per Anthony Edwards, che ha avuto la motivazione per aumentare il proprio carico di lavoro in allenamento e continuare a migliorare. Oggi è tra le migliori guardie della lega, e anche se il merito è tutto suo, sa di dover ringraziare Kerr e quel rimprovero dopo l’allenamento.

 

Leggi anche:

LeBron James si sta preparando “come un rookie” per la sua 21esima stagione NBA

NBA, Luka Dončić sull’intesa con Kyrie Irving: “Abbiamo bisogno di tempo”

Venduta a 4.9 milioni di dollari la maglia indossata da Wilt Chamberlain nelle NBA Finals 1972

Share
Pubblicato da
Carlo Giustozzi

Recent Posts

NBA, ahia Chicago! Patrick Williams out fino al prossimo anno

I Bulls perdono l'ala dopo Zach LaVine e Torrey Craig

fa 3 ore

Risultati NBA, Miami vincono dopo la rissa con New Orleans

Quattro giocatori espulsi, tra cui Jimmy Butler

fa 3 ore

Risultati NBA, Lakers più forti anche dell’alieno Wemby

Il francese è il più giovane di sempre a registrare un 5x5

fa 4 ore

NBA, sospensione di 3 partite a Isaiah Stewart per il pugno a Eubanks

La lega ha deciso di prendere provvedimenti nei confronti del lungo dei Pistons

fa 14 ore

NBA, infortunio all’alluce sinistro per Onyeka Okongwu: out a tempo indeterminato

Il giocatore degli Hawks costretto allo stop per un infortunio al piede sinistro

fa 14 ore