Philadelphia 76ers

NBA, Nick Nurse spiega la gestione del minutaggio di Joel Embiid

Dopo la delusione della scorsa stagione, conclusa con l’uscita dai Playoff, i Philadelphia 76ers hanno deciso di affidarsi a un nuovo head coach. Il front office ha scelto Nick Nurse, licenziato dai Raptors dopo cinque stagioni e la vittoria del titolo nel 2019. Ieri Nurse ha realizzato un’intervista con il sito Sixers Wire, in cui ha parlato di tanti argomenti, spaziando dalla musica alla gestione in campo dei suoi nuovi giocatori.

Per quanto riguarda la pallacanestro e i Sixers, uno degli argomenti più importanti è proprio la gestione del minutaggio di Embiid. Visto il nuovo regolamento sul load management, Nurse dovrà essere accorto nel far riposare l’MVP in carica. Durante l’intervista ha però spiazzato tutti:

“Penso che stiamo studiando questa cosa in modo diverso rispetto a come stanno facendo gli altri. Vogliamo fargli giocare più partite possibili. Il nostro obiettivo è che toccherà a lui gestirsi. E so che alcuni diranno: ‘Come starà ai Playoff?’. Ma noi stiamo ragionando in modo del tutto diverso. Noi siamo sicuri che lui possa scendere sempre in campo. Sicuramente ci possono essere sempre dei problemi, ma credo che dobbiamo far giocare i ragazzi il più possibile e poi vedere come va”

Nurse ha poi parlato del ruolo di Tobias Harris nei Sixers:

“Credo anche io nell’importanza dei ruoli. Sono importanti, ma io ho anche dei ‘ruoli momentanei’. Questo è il tuo ruolo in questo momento. E Tobias è un ottimo esempio. Può fare molte cose quando è in campo, e se da una parte vorrei che facesse il ruolo che è bravo a fare e in cui ha esperienza, d’altra parte sogno che vada oltre quel ruolo”

Nell’ultima stagione Tyrese Maxey è stato il giocatore rivelazione dei Sixers, e Nurse ne ha parlato molto bene:

“Cominciamo dalla metà campo difensiva. Maxey ha una grandissima velocità ed esplosività, e dobbiamo trovare il modo di sfruttarla di più. Credo che è talmente veloce che dovrebbe marcare di più chi ha la palla in mano. E distruggerlo oppure occupare tutte le linee di passaggio. Anche in attacco deve solo imparare a sfruttare meglio la sua velocità. E’ migliorato tantissimo nel tiro da fuori, e voglio che crei di più anche per i compagni in campo. Voglio vederlo di più in campo e, se riuscirà a segnare così tanto da attirare raddoppi, vorrei vederlo trovare con continuità i compagni liberi”

 

Leggi anche:

NBA, Myles Turner è sicuro: “Sarò all’All-Star Game di Indianapolis l’anno prossimo”

NBA, scontro Brogdon-Celtics dopo la trade andata in fumo

Lillard-saga, Windhorst: “Portland vuole svuotare i magazzini di Miami”

Share
Pubblicato da
Carlo Giustozzi

Recent Posts

NBA, sospensione di 3 partite a Isaiah Stewart per il pugno a Eubanks

La lega ha deciso di prendere provvedimenti nei confronti del lungo dei Pistons

fa 8 ore

NBA, infortunio all’alluce sinistro per Onyeka Okongwu: out a tempo indeterminato

Il giocatore degli Hawks costretto allo stop per un infortunio al piede sinistro

fa 8 ore

Nikola Jokic di nuovo da record! Triple doppie contro tutte le squadre NBA

Il serbo dei Nuggets ha giocato almeno una partita da tripla doppia contro tutte le…

fa 20 ore

NBA, debutto di Kyle Lowry con i Sixers: “Un grande momento”

I Sixers hanno però perso contro i Knicks sul punteggio di 96-110

fa 20 ore

NBA, torna la sfida tra Doncic e Booker, vincono i Mavs

41 punti per lo sloveno, mentre Irving ne mette 29

fa 21 ore

NBA, Vogel difende Durant: “È un leader vero, dà ogni giorno l’esempio”

Charles Barkley aveva criticato l'assenza di carisma di KD

fa 1 giorno