Seguici su

News NBA

I 76ers cambiano idea: nessun taglio di stipendio ai dipendenti

La franchigia era stata letteralmente avvolta dalle critiche dei fan sui social

I Philadelphia 76ers nelle ultime ore hanno ricevuto diverse critiche dopo la prima comunicazione del taglio degli stipendi del 20% a tutto il personale legato alla franchigia, tra cui anche i lavoratori part-time attivi solamente durante le partite NBA casalinghe.

Per ovviare a questa problematica, Joel Embiid aveva quindi annunciato una donazione da 500.000 dollari per non lasciare ‘a piedi’ le centinaia di persone coinvolte nell’organizzazione degli eventi sportivi al Wells Fargo Center. Peccato che i tifosi di Phila abbiano fatto notare come il gesto di bontà sia arrivato da Embiid, che percepisce uno stipendio annuo da circa 35 milioni di dollari, anziché dai proprietari della franchigia stessa che hanno un patrimonio stimato in svariati miliardi di dollari.

Così i 76ers hanno fatto subito retromarcia comunicando che il taglio deciso qualche ora prima non verrà più portato avanti. Questo il comunicato apparso sul sito ufficiale della squadra:

“Il nostro impegno è sempre stato quello di assicurare un lavoro ai nostri dipendenti in questi difficili momenti. Ma dopo aver ascoltato il nostro staff e i nostri giocatori è chiaro che abbiamo preso una decisione sbagliata: abbiamo deciso di cambiarla e quindi di continuare a pagare a tutti i nostri impiegati il loro intero stipendio. È un momento davvero fuori dall’ordinario — come non ne abbiamo mai visti prima — e le normali decisioni di business non vanno più bene: ci scusiamo con tutto il nostro staff e con i nostri tifosi”

 

LEGGI ANCHE

La NBA pensa a settembre come data per le Finals

NBA, I tifosi di Philadelphia hanno fischiato Joel Embiid

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA