Seguici su

Risultati NBA

Risultati NBA: notte di verdetti. Timberwolves ai Playoff dopo 14 anni. Blazers e Thunder centrano il fattore campo

Minnie batte Denver in un elimination game spettacolare; Philly alla 16esima vittoria in fila e terza a Est. Warriors-Spurs al primo turno Playoff

Risultati NBA

(55-27) Boston Celtics 110-97 Brooklyn Nets (28-54)

I Boston Celtics, già certi del secondo posto a Est, battono senza problemi dei Brooklyn Nets in vacanza da tempo. I Biancoverdi – che come noto non avranno a disposizione le star Kyrie Irving e Gordon Hayward nei Playoff – giocano con una formazione ulteriormente rimaneggiata (a riposo Horford, Tatum, Brown, Morris e Rozier). L’occasione è buona, per Aron Baynes, per piazzare la miglior prestazione in carriera. Il centro neozelandese ex-Spurs chiude con 26 punti e 14 rimbalzi in appena 20 minuti di gioco, approfittando di una frontline avversaria non esattamente combattiva. Bene anche Yabusele con 16 punti e Gibson con 18 dalla panchina. Il migliore in casa Nets è Nik Stauskas con 18 punti dal pino.

I Celtics affronteranno i Milwaukee Bucks ai Playoff. Un accoppiamento che sarebbe stato più che alla portata con Irving e Hayward a roster e che invece – visto il super-Antetokounmpo di questa regular season – potrebbe portare a un immediato upset. Il miglior giocatore di squadra suo malgrado Al Horford e i giovani in rampa di lancio Tatum e Brown dovranno essere bravi a salire di livello per trascinare i Celtics oltre uno scoglio che pare già impegnativo. I Brooklyn Nets, dal canto loro, sono fuori dai Playoff per la terza stagione consecutiva e chiudono dodicesimi a Est.

(50-32) Cleveland Cavaliers 98-110 New York Knicks (29-53)

I Cavs – senza Love, Korver e Hood tenuti a riposo – perdono l’ultima gara della regular season e arrivano così quarti a Est, dietro ai Philadelphia 76ers che invece vincono ancora. La partita contro i New York Knicks ha rilievo più che altro statistico: LeBron insiste per giocare almeno uno scampolo di match e centra così il traguardo delle 82 gare in questa regular season (non aveva mai giocato una stagione regolare completa in carriera) e, con i 10 punti messi a referto in 11 minuti, estende la propria striscia di partite consecutive in doppia cifra portandola a 873. Raggiunta la doppia milestone, coach Lue richiama all’istante la propria superstar in panchina, dove LeBron rimane fino al termine.

I rivali ai Playoff dei Cavs saranno i sorprendenti Indiana Pacers di Victor Oladipo, in un primo turno che si prospetta già avvincente (Indiana è 3-1 negli scontri diretti stagionali). I Knicks, invece, chiudono l’ennesima stagione fallimentare con la beffa di una vittoria blasonata. New York si piazza undicesima a Est, una partita davanti ai cugini Brooklyn Nets. Il progetto Knicks è ancora in alto mare: la squadra della Grande Mela manca i Playoff per la quinta stagione consecutiva e perde 50 o più partite per la quarta annata in fila. Il futuro è pieno di incognite, dal recupero dall’infortunio al legamento del ginocchio della superstar Kristaps Porzingis alla guida tecnica che sarà cambiata, dato che Jeff Hornacek non ha convinto né dirigenza né tifosi di NY.

Precedente1 di 6
Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Risultati NBA