Seguici su

Curiosità

8 tatuaggi di giocatori NBA e la loro storia

La maggior parte dei giocatori NBA è tatuata. Alcuni tatuaggi sono belli, altri no, e alcuni sono semplicemente strani. Scoprite la storia dietro ad alcuni dei tatuaggi più strani del mondo NBA..

Un tatuaggio è una caratteristica molto personale: ogni persona ha tatuaggi diversi e motivi diversi per farsene uno. Il mondo del basket non fa eccezione alla regola: la maggior parte dei giocatori NBA infatti è tatuata. Alcuni tatuaggi sono famosissimi: chi non conosce Chris “Birdman” Andersen e i suoi infiniti tatuaggi? Oppure l’albero genealogico di Monta Ellis?

Naturalmente per ogni tatuaggio bello ne esiste un altro altrettanto brutto; e poi ci sono quelli che lasciano perplessi. Vediamo questi tatuaggi e ci chiediamo: cosa pensava quando lo ha fatto? Oggi vogliamo parlare proprio di questo tipo di inchiostro, illustrandovi 8 dei tatuaggi più strani della lega, e naturalmente la storia che si nasconde dietro a essi.

 Kyrie Irving – F.R.I.E.N.D.S.

So no one told you life was gonna be this way… Sì, avete visto e capito bene: Kyrie Irving, la star dei Celtics e famoso sostenitore della teoria della terra piatta, ha un tatuaggio di “Friends” sul suo avambraccio.

Interrogato dai media sul criptico significato del tattoo (secondo una delle teorie più gettonate Friends avrebbe dovuto essere un acronimo formato dalle iniziali di amici e familiari dell’All-Star), Kyrie ha dato la risposta più ovvia possibile.

Una volta mi sono visto probabilmente una stagione intera in una giornata e mi sono innamorato (dello show)” ha detto Irving nel 2015.

A quanto pare Kyrie è un fan di Friends. E a quanto pare ha anche convinto un suo amico a fare lo stesso tattoo.

“Joey mi ha ispirato a farmi il tatuaggio. L’ho fatto con un mio amico, nello stesso posto. Amiamo entrambi lo show e abbiamo pensato che sarebbe stato un bel tatuaggio.”

Quindi Kyrie è particolarmente affezionato a Joey; e come biasimarlo..

Credits to: www.mashable.com

Precedente1 di 8
Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Curiosità