Seguici su

Brooklyn Nets

D’Angelo Russell vicinissimo al rientro in campo

L’ex Lakers ha ottime possibilità di giocare venerdì sera nella partita casalinga contro i Miami Heat dopo aver saltato 26 partite

Ottime notizie in casa Brooklyn Nets. Dopo un’assenza che dura dal 11 novembre sembrerebbe ormai prossimo il ritorno in campo di D’Angelo Russell. L’ex Lakers doveva essere la stella designata di questa squadra insieme, prima che l’infortunio al ginocchio lo costringesse a saltare 26 partite, che diventeranno 27, visto che il giocatore non giocherà la partita contro i San Antonio Spurs, ma rientrerà molto probabilmente nell’impegno casalingo contro i Miami Heat di Goran Dragic, fresco di premio Player of the Week.

Russell si troverà in mano dei Nets leggermente diversi, con uno Spencer Dinwiddie, confermato anche per la prossima stagione, che, in sua assenza, si è preso la leadership della squadra con ottimi risultati e che merita quindi di continuare ad avere ampio spazio. L’alternativa che hanno i Nets ora è quella di schierarlo in tandem con l’ex Ohio State, sgravandolo in attacco da qualche compito di regia e permetendogli di fungere più da guardia realizzatrice, riprendendo da quelle ottime cifre con cui aveva iniziato la stagione: 21 punti con 5.7 assist e la possibilità di prendere più tiri aperti e migliorare le sue percentuali da tre punti (un misero 29.5% nelle prime 12 partite). In difesa invece i due possono invertirsi i ruoli con Dinwiddie che grazie ai suoi 198 cm è in grado di difendere su 2/3 posizioni. Inoltre, la sicurezza trovata dalla squadra con lui permetterà al nativo di Louisville di rientrare gradualmente in squadra per trovare la forma ottimale.

Oltre all’ascesa dell’ex Detroit Pistons, D’Angelo Russell si troverà in squadra anche Jahlil Okafor con cui la dirigenza spera si possa creare un’ottima alchimia.

Ora con il roster al completo, salvo eventuali trade (vedi l’interessamento di diverse squadre per Carroll), i Brooklyn Nets, che verosimilmente non hanno troppe ambizioni playoff ne di tankare in vista del draft, non avendo a disposizione la propria scelta al draft (ceduta ai Cavs), ma solamente quella dei Toronto Raptors che dovrebbe essere verso la fine del primo giro, potranno lavorare in questa seconda parte di stagione per trovare l’amalgama migliore con questo roster in ottica futura.

 

Leggi anche:

Lakers o Mavs nel futuro di Demarcus Cousins

Risultati NBA nella notte

Infortunio alla gamba per JJ Redick

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Brooklyn Nets