Seguici su

L.A. Clippers

Clippers, Griffin: “Non abbiamo avuto successo, giusto cambiare”

Blake Griffin è chiamato a guidare i Clippers in una delicata fase di transizione (vincente)

griffin

In virtù del ricco contatto firmato in estate, Blake Griffin è uomo immagine del nuovo corso dei Clippers. I losangelini, pur rivoluzionati  dal mercato, ripartono con ambizioni di vertice.

Il #32 condivide appieno la linea di cambiamento proposta dalla dirigenza e ne ha parlato ai microfoni di Sam Alipour di ESPN:

O vinci o perdi. Noi non abbiamo vinto. Cosa abbiamo fatto negli ultimi cinque, sei anni? Nulla. Siamo arrivati al secondo turno [dei Playoffs].

Dichiarazioni che segnano un taglio netto con il passato recente della franchigia, senza però dimenticare chi se n’è andato nel corso del mercato:

Non vuoi mai smantellare un nucleo del genere- hai All-Star come CP [Chris Paul ndr] e [DeAndre Jordan], grandi elementi come J.J. Redick e Jamal Crawford, ma allo stesso tempo non abbiamo avuto successo, quindi una scossa non fa male.

Griffin è pronto a prendersi la squadra sulle spalle:

Ho accettato la situazione. È il mio nono anno oramai, è tempo di ricoprire questo ruolo [di leader]. In passato ho guidato la squadra attraverso l’esempio, ma quest’anno sarò più diretto, più schietto. Voglio essere un Hall of Famer, avere un impatto sulla mia franchigia, e puoi fare tutto ciò vincendo un titolo.

Los Angeles Clippers Preview: dal possibile crollo alla rinnovata competitività

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in L.A. Clippers