Seguici su

Minnesota Timberwolves

La situazione di Wiggins e del suo contratto dopo il licenziamento di Duffy

Il nuovo mega contratto di Wiggins con i T’Wolves non dovrebbe essere a rischio, ma il giocatore dovrà comunque pagare l’ex agente Bill Duffy per aver negoziato l’accordo

Andrew Wiggins ha stroncato definitivamente i suoi rapporti con la BDA Sports e Bill Duffy (il suo agente), subito dopo aver ottenuto, grazie a lui, un super accordo con Minnesota. Secondo Jon Krawczynski di The Associated Press, però, questo non metterà a repentaglio l’estensione del suo contratto per altri 5 anni con i Timberwolves (da 148 milioni di dollari).

Duffy è stato a lungo agente di giocatori del calibro di Mike Conley e Zach LaVine, ed è singolare che Wiggins abbia deciso di chiudere con la compagnia proprio ora.

In ogni caso, il contratto è stato firmato e non dovrebbe subire cambiamenti.

Per quanto riguarda questo tipo di affari, secondo il regolamento NBA un giocatore deve aspettare due settimane per firmare un contratto dopo aver cambiato agente. Bill Duffy, invece, dovrà comunque essere pagato per l’accordo, in quanto i criteri dell’NBPA (National Basketball Players Association, ossia il sindacato dei giocatori NBA) vogliono che in ogni caso gli agenti siano ricompensati dei contratti che negoziano.

 

LEGGI ANCHE:

Wiggins licenzia il suo agente

Andrew Wiggins punta al massimo salariale.

T-Wolves, Wiggins: “Questo è il nostro anno&”

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Minnesota Timberwolves