Seguici su

News NBA

Jazz, parla il GM: “Troppo talento per scegliere di rifondare”

Il GM Lindsey punta a valorizzare i giocatori a roster e auspica un salto di qualità

La separazione inaspettata da Gordon Hayward dopo 7 stagioni ha lasciato inevitabilmente il segno in quel di Utah.

Nonostante un’offseason complicata, Dennis Lindsey, GM dei Jazz non perde la fiducia ed esclude la via del rebuilding. Riportiamo le dichiarazioni rilasciate a tal proposito a Tony Jones del Salt Lake Tribune:

Sentiamo di poter costruire difensivamente attorno a Rudy Gobert. […] È un giocatore di valore assoluto e un difensore unico. […] Sentivamo di avere ancora troppo talento [a nostra disposizione] per scegliere di rifondare. Siamo d’accordo con coach Quin Snyder sulla necessità di valorizzare e mettere in mostra le abilità [di un giocatore come Rudy].

Ogni giocatore sarà chiamato a un deciso salto di qualità per mantenere il livello in una Western Conference sempre più competitiva:

Pensiamo che Rodney [Hood] abbia il potenziale per essere un giocatore da 18 punti a partita. […] Dobbiamo lasciare la palla in mano a Ricky [Rubio] e permettere a Rodney di diventare un’ala offensiva a tutti gli effetti. Non volevamo portarci in casa giocatori che sapevamo avrebbero sbarrato la strada a Donovan [Mitchell], Dante [Exum] e Rodney. Vogliamo curare il loro sviluppo.

Ufficiale: Jazz, accordo biennale con Sefolosha

Ufficiale: Jerebko firma un biennale con i Jazz

Gli Utah Jazz firmano un accordo biennale con Ekpe Udoh

Precedente1 di 2

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA