Seguici su

L.A. Lakers

Caruso, dalla Summer League ai Lakers

La guardia texana è vicina a firmare un biennale coi gialloviola: uno scenario impensabile fino a poche settimana fa per uno rimasto undrafted l’anno scorso

caruso

Certe storie succedono soltanto negli Stati Uniti, verrebbe da pensare, e forse è proprio così. Il sogno americano di un ragazzo che non ha mai mollato diventa realtà: Alex Caruso, sconosciuto ai più fino a un paio di settimane fa, ha raggiunto l’accordo coi Los Angeles Lakers per un contratto biennale. La notizia è stata riportata da Ramona Shelburne di ESPN.

Caruso è uscito da Texas A&M lo scorso anno, rimanendo però undrafted. Tuttavia non si è perso d’animo riuscendo a strappare un posto in D-League agli Oklahoma City Blue, squadra affiliata ai Thunder: in 50 presenze stagionali – di cui 46 come titolare in quintetto – il buon Alex ha messo insieme 11.9 punti, 3.9 rimbalzi e 2.2 palle rubate di media in 30.3 minuti d’utilizzo a gara.

Non solo capacità di playmaking per Caruso che ha tirato anche col 40.1% da tre punti, dimostrando una mano dall’arco più che affidabile. Quest’estate l’opportunità coi Lakers per disputare la Summer League nella quale si è messo in luce come backup di Lonzo Ball, tanto da rubare l’occhio dei dirigenti gialloviola che si sono convinti a offrirgli un posto per la prossima stagione.

In particolare è stata la sua prestazione nella partita vinta contro i Sacramento Kings a catapultarlo sotto la luce dei riflettori, con Caruso a chiudere con 18 punti, 9 assist, 4 rimbalzi e 4 rubate. Il nativo di College Station, Texas, non si è mai arreso e ora potrà giocarsi la grande chance che può essere la svolta della sua carriera.

Commento

Commento

  1. harper#12

    14/07/2017 11:13

    Per il nome e tutto quanto sembra una di quelle storie USA, tipiche quanto la pompa di benzina in una highway deserta o i fuochi d’artificio per il 4 luglio….

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in L.A. Lakers