Seguici su

News NBA

Ray Allen: “Bisogna riportare l’NBA a Seattle”

Ray Allen sprona su Instragram la lega e i tifosi a riportare l’NBA nella sua amata Seattle

Il miglior tiratore da 3 di tutti i tempi nella lega vuole a tutti costi vedere di nuovo una squadra NBA nella città in cui ha speso 5 anni della sua carriera.

Ray Allen, infatti, ha ancora un debole per la sua Seattle. Lo ha dimostrato mercoledì, quando ha postato su Instragram una foto della città e ha sollecitato i tifosi e la lega stessa ad aiutarlo a trovare lo spazio necessario per riportare una franchigia NBA nell’amata Emerald City.

Seattle è cresciuta tanto dall’ultima volta che sono stato lì. Che città straordinaria! Ho dei bellissimi ricordi non troppo lontati dalla Space Needle (la torre simbolo di Seattle). Non riesco ancora a credere che non ci sia più basket a Seattle! Questà città è troppo bella per non avere una squadra di pallacanestro. Dai, tutti noi abbiamo bisogno di tornarci e riportare l’NBA a Seattle. Facciamo in modo che questo accada, gente! All’NBA manca viaggiare per Seattle, lo so per certo!

Il 41enne è stato ceduto dai Milwaukee Bucks ai Seattle SuperSonics durante la stagione del 2002-03 e nelle 296 partite disputate con questa maglia ha ottenuto 24.6 punti, 4.6 rimbalzi e 4.2 assist di media.

La prima stagione dei Sonics nella lega è stata quella del 1967-68 e hanno vinto il loro primo (e unico) campionato 11 anni dopo, nel 1979 contro i Washington Bullets. Dopodichè nel 2008 si sono trasferiti a Oklahoma City, con il nome di Thunder.

 

LEGGI ANCHE:

Russell Wilson si unisce al movimento per il ritorno dell’NBA a Seattle

Reunion Celtics, ancora gelo con Ray Allen

Ray Allen sull’NBA di oggi: “Sono davvero invidioso di come si è evoluto il gioco”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in News NBA