Seguici su

Curiosità

I 10 “upset” ai playoff che non dimenticheremo facilmente

Negli USA vengono chiamati “underdog” tutti coloro che vengono scaricati anzitempo dai pronostici. Spesso però i perdenti, o meglio, i “dati per perdenti” non solo non hanno intenzione di rispettarli, ma vogliono addirittura sovvertirli.

Per natura l’uomo, ad esclusione del caso in cui si ritrovi a tifare per una delle due parti in causa, è portato a sostenere la squadra sfavorita, più debole. Questo perché la sua innata voglia di essere sorpreso lo spinge sempre a sperare che il team privo del favore dei pronostici porti invece a casa la vittoria.

Quello del Davide contro Golia non è però rimasto un semplice racconto biblico. Esistono squadre che hanno incredibilmente sovvertito i pronostici più avversi, sconfiggendo avversari nettamente più favoriti o compiendo incredibili corse vero le Finals partendo da un misero ottavo posto in conference.

L’NBA, insomma, ci ha insegnato che non bisogna mai smettere di credere. E qualcuno, effettivamente, è stato a sentire. E’ così che nascono gli upset.

Precedente1 di 11

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Curiosità