Seguici su

Boston Celtics

Stevens su Isaiah Thomas: “Vuole provare a non saltare nessuna partita nonostante il momento difficile”

Isaiah Thomas, nonostante il grave lutto che lo ha colpito nei giorni scorsi, non vuole saltare nessuna partita della serie di Playoffs contro i Bulls.

C’è intertezza sulla presenza di Isaiah Thomas in gara2 della serie Playoffs contro i Chicago Bulls. Brad Stephens nella giornata odierna, in cui la squadra si allenata per preparare gara2, ha parlato con la stampa sui programmi futuri di Isaiah Thomas. Il giocatore, colpito nel week end da un grave lutto, era presente all’allenamento e vuole provare a non saltare neanche una partita della serie. Il coach ha infatti spiegato che in casa Celtics ci si aspetta che Thomas sia in campo per gara2, per poi tornare a casa per il funerale della sorella il giorno dopo la partita.

Queste le dichiarazioni alla stampa di Stevens.

Al momento l’intenzione di Thomas, che naturalmente in questo momento difficile è libero di fare ciò che ritiene più giusto,  è di rimanere con la squadra e giocare gara2 e poi tornare a casa per il funerale. Quindi stiamo parlando di partire subito dopo la partita o la mattina dopo per tornare nella sua città natale dalla sua famiglia.

I Celtics stanno dando tutto il supporto possibilie ad Isaiah Thomas, e sebbene il funerale della sorella non sia ancora stato programmato nei dettagli, tutti nella franchigia sperano che la squadra possa avere la possibilità di prendere parte alla funzione. Il momento per Thomas è reso ancor più difficile dal fatto che si trova nella porta opposto degli Stati Uniti e quindi molto distante dalla sua famiglia. Per questo secondo Stevens il ruolo dei compagni di squadra e della franchigia è ancor più importante.

Sta provando ad essere professionale e a pensare solo alla squadra quando si trova con noi, ma immagino non sia per niente facile. Siamo stati insieme per alcune sessioni video, qualche leggero esercizio in campo, e l’ho visto bene, per quanto lo possa essere nella situazione attuale. Al momento siamo noi la sua famiglia, visto che è dall’altra parte del paese da solo. Noi siamo con lui ogni giorno, e a maggior ragione dobbiamo stare con lui adesso in questo momento difficile. Siamo una vera squadra in questo senso, ognuno ha a cuore i propri compagni. Non potrei chiedere di meglio, siamo un gruppo fantastico, formato da persone fantastiche.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Boston Celtics