Seguici su

News NBA

Magic, licenziato il GM Hennigan

Dopo cinque deludenti stagioni degli Orlando Magic, la società ha deciso di licenziare il giovanissimo general manager Rob Hennigan e lo ha temporaneamente sostituito con il suo assistente Matt Lloyd

Rob Hennigan, il più giovane general manager dell’NBA, è stato licenziato dagli Orlando Magic, così come il suo assistente Scott Perry. Dopo una stagione deludente, conclusa con 29 vittorie e 53 sconfitte, è stato nominato general manager provvisorio Matt Lloyd, altro assistente dello stesso Hennigan.

Apprezziamo il tentativo di Rob di ricostruire la squadra, ma sentiamo di non aver fatto nessun miglioramento particolare negli ultimi anni- ha spiegato Martins, amministratore delegato della squadra– È il momento di una leadership diversa nelle operazioni riguardanti il basket. E facciamo ovviamente i migliori auguri a Rob e alla sua famiglia.

Matt ha solida esperienza e la sua nomina come general manager in maniera provvisoria ci permetterà di continuare senza interruzioni i nostri preparativi in vista del draft.

Hennigan era arrivato ad Orlando all’età di 30 anni il 20 giugno 2012, dopo aver lavorato 4 stagioni come scout per gli Oklahoma City Thunder. Durante i suoi anni come Magic, la squadra ha accumulato un record di sole 132 vittorie contro le 278 sconfitte (il 32%), secondo peggior record dell’intera lega.

Al suo posto la società di Orlando sembra essere interessata a Grant Hill, ex Magic, ma la possibilità che l’attuale posizione di Matt Lloyd diventi permanente non è esclusa.

Leggi anche:

Rivelati accidentalmente i piani estivi degli Orlando Magic

Orlando Magic, la foto del GM scuote l’ambiente

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA