Seguici su

New York Knicks

Knicks, piove sul bagnato. Dolan protagonista di uno scontro verbale con un tifoso

Le brutte notizie non finiscono mai per i New York Knicks e i propri tifosi. Ancora una volta al centro delle polemiche c’è il proprietario della franchigia James Dolan.

Le polemiche sembrano ormai accompagnare sempre di più il cammino dei New York Knicks, reduci da una delle stagioni più difficili degli ultimi anni, non solo per i risultati sul campo.
Ancora una volta protagonista indiscusso è il proprietario della franchigia, James Dolan, che dopo i battibecchi con Phil Jackson e la rissa con Charles Oakley, finisce ancora una volta sotto i riflettori.

Questa volta il motivo della polemica è uno scontro tra Dolan e un tifoso dei Knicks, tale Mike Hammersky, consumatosi all’esterno del Madison Square Garden prima della partita tra New York Knicks e Chicago Bulls della scorsa notte. Tutto è nato da una provocazione del tifoso, che ha invitato il proprietario a vendere la franchigia. La risposta di Dolan è stata inequivocabile.

Gli ho detto che è uno str****, perchè è uno str****

Il tifoso ha successivamente dichiarato di essere stato minacciato e inseguito dalle guardie del corpo di Dolan, che prima gli hanno impedito l’accesso al  Garden per seguire la partita, e poi lo hanno seguito per verificare che si allontanasse effettivamente dal palazzetto.

Qualsiasi sia la verità in merito, una cosa è certa. I New York Knicks, per riemergere dal torpore che li ha avvolti negli ultimi anni, hanno bisogno non solo di giocatori importanti e di una valida guida tecnica, ma anche e soprattutto di una dirigenza in grado di sostenere squadra e tifosi e dare stabilità all’ambiente.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in New York Knicks