Knicks, Noah si scusa dopo la sospensione: “Ho deluso molte persone”

Knicks, Noah si scusa dopo la sospensione: “Ho deluso molte persone”

Il centro ex Bulls è incorso in una squalifica di 20 partite per aver violato il protocollo anti droga della NBA. Tornerà in campo nella prossima stagione

Joakim Noah  è stato sospeso pochi giorni fa per aver fatto uso di sostanze vietate dal protocollo antidroga NBA  [l’androgeno LGD4033, con effetti assimilabili a quelli degli steroidi anabolizzanti ndr]. La  NBPA, associazione  dei giocatori, ha già annunciato che non farà ricorso. La squalifica di 20 partite avrà effetto a decorrere dalla data dell’abilitazione all’attività agonistica. Il giocatore, oramai prossimo al recupero dall’infortunio,  è tornato ad allenarsi nella giornata di oggi.

Noah si è presentato oggi alla stampa dopo l’allenamento  e ha voluto prontamente porgere le proprie scuse per l’accaduto:

Ho fatto un errore. È stato un anno duro per me e per questa squadra… Ho deluso molte persone. 

L’ex Bulls ha poi continuato:

Ho provato a prendere un integratore per aiutarmi, sono passato attraverso molti infortuni. Ho provato a prendere qualcosa per aiutarmi e mi si è ritorto contro […] 20 partite di sospensione è una punizione dura, ma è quel che è e devo riprendermi. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy