RUMORS: Derrick Rose ha pensato di lasciare il basket

RUMORS: Derrick Rose ha pensato di lasciare il basket

Derrick Rose, durante la pazza fuga da New York, avrebbe anche pensato di lasciare il basket per un periodo, al fine di chiarirsi le idee.

Rose

Arriva dal NY Daily News il nuovo tentativo di comprendere il vero motivo che ha portato Derrick Rose a sparire da New York il 9 gennaio, poco prima della partita dei suoi Knicks, avvisando solo il compagno Joakim Noah con molto ritardo. Era a Chicago, dalla famiglia. Questo quanto spiegato dallo stesso Rose:

Problemi famigliari. Il basket o la squadra non c’entravano nulla. Era la prima volta che mi sentivo in quel modo a livello emotivo e dovevo stare con la mia famiglia.

IL RETROSCENA – Il reporter Frank Isola ha cercato di spiegare la situazione dell’ex figlio prediletto di Chicago.

Rose, secondo due diverse fonti che hanno parlato al Daily News con la promessa dell’anonimato, lunedì pomeriggio era talmente giù di morale che l’unica soluzione che è stato in grado di vedere era andarsene su due piedi dai Knicks per stare con sua madre e suo figlio.

Sembra inoltre che la condizione di Rose fosse talmente seria che – per un breve lasso di tempo – ha addirittura pensato di lasciare il basket per un certo periodo, al fine di chiarirsi le idee. Questo sembra difficile da credere, in quanto Rose ha solamente 28 anni e potrebbe mettere le mani su un ricco contratto da free agent quest’estate.

NEPPURE UN SMS – Rose ha abbandonato New York senza nemmeno avvisare un compagno o un dirigente dei Knicks. Solo una chiamata di Joakim Noah è riuscita a rompere il muro di silenzio qualche ora più tardi. Rose ha dicharato, in merito:

Non volevo telefonate in quel momento. Avevo bisogno di spazio per me stesso e avevo bisogno di stare accanto mia mamma.

LEGGI ANCHE: I Knicks decidono di multare Derrick Rose

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy