Kings, Cousins supera Webber per punti segnati

Kings, Cousins supera Webber per punti segnati

Nella vittoria di Sacramento su Brooklyn, Boogie mette a segno il sorpasso sull’ex stella da Michigan nella all-time scoring list della franchigia

cousins

DeMarcus Cousins è stato il protagonista del successo dei suoi Sacramento Kings sul campo dei Brooklyn Nets per 122-105, con 37 punti e 11 rimbalzi nel match del Barclays Center. Grazie a questa eccellente prestazione a livello realizzativo, Boogie supera un grande ex del passato come Chris Webber nella all-time scoring list della franchigia.

Cousins si porta a 8847 punti complessivi, lasciando indietro Webber a 8843, issandosi così al terzo posto per punti segnati nella storia dei Kings. Sul podio di questa speciale classifica lo precedono soltanto Peja Stojakovic, secondo con 9498 punti, e Mitch Richmond, primatista con 12070.

Queste statistiche riguardano l’era della squadra da quando è a Sacramento perché in realtà la franchigia ha un capocannoniere assoluto e inarrivabile se si conta la precedente parentesi di Cincinnati: all’epoca dei Royals infatti fu il mitico Oscar Robertson a scrivere 22009 punti nella casella di tale graduatoria, traguardo tuttora inarrivabile.

Cousins ha davanti ancora tanti anni di carriera per attentare al primato di Richmond ma già questo piccolo traguardo di aver passato una leggenda della franchigia come Webber è già un’impresa notevole. C-Webb ha giocato 7 anni in California, dal 1998 al 2005, abbastanza per lasciare un segno indelebile nella storia della franchigia e nel cuore dei tifosi, tant’è che la sua maglia numero 4 è stata in seguito ritirata in segno di rispetto e gratitudine.

Chissà se anche la casacca di Cousins verrà in futuro issata come stendardo nell’arena di Sacramento: quel che è certo è il suo talento, discontinuo ma cristallino, talento che gli ha permesso di superare per punti segnati Webber in appena 6 anni dal suo approdo nella NBA avvenuto nel 2010 quando venne scelto con la quinta chiamata assoluta al Draft.

Se sarà capace di maturare nella comprensione del gioco e nella leadership coi compagni, Cousins potrà aspirare a ben altri traguardi che quelli meri statistici: è l’augurio che si fanno in tanti dalle parti di Sacramento.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy