Wiggins smarrito, momento negativo

Wiggins smarrito, momento negativo

Nell’ultima settimana il canadese dei Minnesota Timberwolves sembra aver perso lo smalto che aveva evidenziato in questo avvio di stagione

wiggins

Che fine ha fatto Andrew Wiggins? Andrew Wiggins quello vero s’intende: se lo stanno chiedendo anche dalle parti di Minneapolis dove da almeno una settimana il canadese dei Timberwolves sembra essersi smarrito e aver perso convinzione nei suoi mezzi.

Emblematica l’ultima uscita, la sconfitta 117-96 sul campo dei redivivi New Orleans Pelicans: Wiggins ha messo a segno 13 punti con un misero 2 su 19 al tiro, 0 rimbalzi e 0 assist. È il primo giocatore da Joe Fulks nel 1953 a tirare con meno del 20% dal campo con almeno 15 tentativi, 0 rimbalzi e 0 assist.

Un traguardo statistico non dei più invidiabili, un record negativo di cui Wiggins avrebbe volentieri fatto a meno. Il prodotto di Kansas ha visto le proprie cifre crollare nel giro di una settimana: nelle ultime tre gare il nativo di Toronto viaggia a 11.3 punti di media, con 9 su 48 dal campo e 0 su 11 dall’arco, precipitando così nella classifica della percentuale del tiro da 3 punti da primo della Lega a 29°.

Anche il linguaggio del corpo nelle ultime partite è apparso diverso dal solito, diverso dal Wiggins che eravamo abituati a vedere. Al momento non ci sono notizie ufficiali di problemi fisici o infortuni di sorta, ma qualcosa che non va c’è: toccherà a coach Tom Thibodeau individuare la problematica e risolverla il prima possibile.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy