Finale Lakers-Thunder, la Nba ammette l’errore degli arbitri sulla tripla di Nick Young

Finale Lakers-Thunder, la Nba ammette l’errore degli arbitri sulla tripla di Nick Young

La Nba ha contattato i Thunder ammettendo l’errore arbitrale sulla tripla di Nick Young che ha consegnato la vittoria ai Los Angeles Lakers.

Con i Lakers sotto di uno contro gli Oklahoma City Thunder, Nick Young ha preso un passaggio che nelle intenzioni era per Lou Williams, e ha segnato la tripla della vittoria per la sua squadra. La giocata è però parsa subito viziata da una evidente infrazione di passi, con Young che ha fatto almeno quattro passi  senza palleggiare prima di alzarsi in sospensione per tirare. Nel post partita il coach dei Thunder, Donovan, si era lamentato del mancato fischio che ha tolto alla sua squadra la vittoria.

Oggi, secondo un giornalista del The Oklahoman, la Nba avrebbe contattato i Thunder per scusarsi, ammettendo l’errore arbitrale sull’evidente infrazione di Young. Normalmente l’Nba avrebbe emesso un comunicato col classico Last two minutes report, in cui vengono analizzate tutte le chiamate arbitrali delle partite in cui le due squadre sono distanti meno di cinque punti negli ultimi due minuti di gioco. In questo caso però i Lakers a due minuti dalla fine della partita erano in vantaggio di sei punti, e quindi l’Nba non ha potuto mettere il caso di Nick Young nel comunicato ufficiale, ma ha dovuto ammettere l’errore privatamente con i Thunder.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy