Caso Grizzlies-Nuggets: comunicato NBA sulla partita condizionata da un errore arbitrale decisivo.

Caso Grizzlies-Nuggets: comunicato NBA sulla partita condizionata da un errore arbitrale decisivo.

L’8 novembre i Grizzlies hanno battuto i Nuggets 108 a 107, ma il possesso decisivo è stato assegnato in maniera erronea dal Replay Center NBA

Commenta per primo!
Gasol

L’8 novembre scorso, al FedEx Forum di Memphis, i Grizzlies hanno battuto i Denver Nuggets per 108 a 107, con canestro acrobatico sulla sirena di Marc Gasol a seguito di una chiamata arbitrale controversa che ha visto coinvolti Mike Conley ed Emmanuel Mudiay. Gli arbitri hanno assegnato il possesso conclusivo della partita, possesso che ha portato al canestro di Gasol, ai Grizzlies perché hanno rilevato un tocco di Mudiay (tocco inesistente) su penetrazione disperata di Conley a pochi decimi dalla conclusione del match. Arriva ora un comunicato ufficiale da parte dell’NBA con cui la Lega ammette l’errore arbitrale, ma al contempo respinge le proteste accese arrivate da parte dei Nuggets.

Ecco il testo del comunicato:

Dopo aver rivisionato l’azione in questione più volte negli scorsi giorni, rivedendola anche da angolazioni non esaminate a partita ancora in corso, abbiamo stabilito ufficialmente come Mudiay non tocchi la palla sulla penetrazione di Conley. Gli arbitri avrebbero dovuto assegnare la palla a Denver. L’errore va attribuito al Replay Center, che non ha visionato tutte le angolazioni a disposizione, ma non si è trattato di un’applicazione erronea delle regole di gioco. Quest’ultimo è il prerequisito per cui le proteste ufficiali da parte delle squadre possano essere accettate e per cui eventualmente possa essere ipotizzata una riassegnazione della vittoria della partita. 

 

NEWS NBA

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy