Fattore Holiday, Pelicans in ripresa

Fattore Holiday, Pelicans in ripresa

Dal rientro del playmaker ex Philadelphia, New Orleans cavalca una striscia di tre vittorie consecutive: con Jrue, Anthony Davis si sente meno solo

holiday

Jrue Holiday è tornato e gli effetti si vedono: dopo un avvio ai limiti del disastroso, i New Orleans Pelicans hanno potuto riabbracciare il prodotto di UCLA che aveva saltato l’inizio della stagione a causa dei problemi di salute della moglie Lauren, alle prese con un tumore benigno al cervello durante la gravidanza.

Per fortuna tutto si è risolto per il meglio: il bambino è nato e sta bene, il tumore è stato rimosso e la moglie è in ripresa, di conseguenza Holiday sta meglio a livello emotivo e può riprendere la sua normale attività. Il suo rientro ha avuto come un effetto rigenerante in un ambiente un po’ sfiduciato, riportando sorrisi in campo e fuori.

Con Holiday in campo, i Pelicans sono 3-0 e in striscia aperta: tre successi di fila contro anche avversarie di tutto rispetto come Blazers, Hornets e soprattutto Hawks. Proprio contro Atlanta, ovvero la miglior difesa della NBA numeri alla mano, NOLA ha segnato ben 112 punti contribuendo a mantenere la media delle ultime tre uscite con 115.3 punti: in attacco solo i Warriors fanno meglio.

Un’esplosione offensiva merito del capocannoniere della Lega, Anthony Davis, ma soprattutto di Holiday che è tornato in ottime condizioni e in uscita dalla panchina produce 19.3 punti e 6.7 assist di media, rinforzando non poco la second unit. Un indicatore statistico significativo è il plus/minus: basti pensare che i Pelicans viaggiano con un +30 quando Jrue è sul parquet.

Per ora coach Alvin Gentry continuerà a non schierarlo in quintetto ma in futuro, con più minuti nelle gambe e in particolare in attesa del rientro anche di Tyreke Evans, Holiday è destinato a riprendersi il posto nello starting five per formare un pick ‘n roll con Davis sempre più pericoloso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy