Spurs, la vittoria con i Mavs non accontenta Popovich

Spurs, la vittoria con i Mavs non accontenta Popovich

Duro sfogo al termine del match contro Dallas per Gregg Popovich, che non ha gradito la superficialità con cui i suoi San Antonio Spurs hanno disputato la partita.

Gregg Popovich

Nonostante la sesta vittoria consecutiva, undicesima stagionale, ottenuta per 96-91 contro i Dallas Mavericks, coach Gregg Popovich non è apparso per nulla soddisfatto dai suoi San Antonio Spurs e, difronte ai microfoni, non ha per nulla nascosto il suo malcontento:

E’ stata una performance patetica da parte degli Spurs. Entrambe le squadre avevano numerose defezioni, ma loro ne avevano di più. Penso proprio che abbiamo mancato di rispetto l’avversario, non abbiamo mostrato umiltà. Ripeto che la nostra è stata un prova patetica in ogni singolo aspetto del gioco. E’ stato uno spettacolo terribile. Oh, meritavano loro di vincere questa partita, quasi dimenticavo.

Dunque una vera e propria lavata di capo quella che Popovich ha riservato a fine match ai propri giocatori.

Tra i giocatori, chi ha apprezzato le parole del coach, è Pau Gasol:

Altri allenatori sarebbero solo contenti di aver vinto questa partita. Personalmente sono contento, perché una vittoria è sempre una vittoria. Domani parleremo e cercheremo di esaminare ciò che non è andato bene. Mi piace l’attenzione al dettaglio che c’è qui, il non volersi accontentare della buona prestazione ma voler sempre migliorare. Se vogliamo vincere il campionato questo deve essere l’atteggiamento. Ogni partita impariamo qualcosa di nuovo, come per esempio che non possiamo mai abbassare la guardia. Bisogna approcciarci al gioco sempre allo stesso modo, sempre col massimo dell’attenzione. Non credo che stasera abbiamo fatto un buon lavoro.

I San Antonio Spurs torneranno in campo nella notte di mercoledì contro gli Charlotte Hornets.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy