Polemica Lebron- Jackson, atto III

Polemica Lebron- Jackson, atto III

Charley Rosen, da sempre vicino al Maestro Zen si scaglia contro la stella dei Cavs: “Polemica costruita, tutte c*****e”

La polemica tra l’entourage di LeBron  James e Phil Jackson non accenna a placarsi. A gettare ulteriore benzina sul fuoco ha pensato Charley Rosen, amico e confidente di  Jackson, del quale è stato assistente tra il 1983 e il 1986 sulla panchina degli Albany Patroons nella Continental Basketball Association (CBA).

Rosen non risparmia le critiche a LeBron e ritiene esagerata la sua reazione:

Tutte c*****e. All’improvviso è diventata un’offesa [il riferimento alla parola “posse”,con qui Jackson aveva descritto l’entourage del numero 23].

Rosen ha poi proseguito aggiungendo:

Allen Iverson parla dei suoi ragazzi in questi termini. Sta portando il politicamente corretto all’ennesimo grado […] Ci sono stati degli allenatori razzisti nella NBA e Phil [Jackson] non è nemmeno vicino ad essere uno di loro. È stato tutto esagerato. È una polemica costruita. Perché Lebron è così sensibile a questo? È Phil Jackson. Se un poveraccio avesse detto questo ok, ma è Phil Jackson.  [Lebron] non avrà più rispetto nei suoi confronti. Ridicolo. Ci sono argomenti più sensibili dal punto di vista razziale di cui preoccuparsi, invece di perdere le staffe per la parola “posse”.

LEGGI ANCHE: LeBron vs Jackson: parlano Coach Lue e Thompson

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy