Bogut e le elezioni: “Se il mio cane fosse stato anti-establishment, avrebbe vinto”

Bogut e le elezioni: “Se il mio cane fosse stato anti-establishment, avrebbe vinto”

Anche Andrew Bogut ha voluto commentare il clamoroso risultato elettorale che ha portato all’elezione come presidente USA di Donald Trump.

bogut

Andrew Bogut, centro dei Dallas Mavericks, ha voluto unirsi al coro di commenti che si sono susseguiti dopo il risultato elettorale che ha visto Donald Trump sconfiggere Hillary Clinton per la presidenza USA.

Queste le parole di Bogut, riportate da ESPN, volte ad analizzare la vittoria di Trump:

Penso che in parte sia colpa dei media mainstream: non hanno fatto altro che tentare di entrare nella testa delle persone dicendo che la vittoria di Trump sarebbe stata come una valanga per i Democratici. Non è un segreto che i principali media americani siano fortemente di sinistra. Ma questo è il problema: nessuno si fida più dei media, specialmente quelli mainstream. Nemmeno io mi fido più.

Questa una prima analisi di Bogut che si lascia andare anche ad una seconda, più leggera, allegoria:

Le persone sono contro l’establishment oggigiorno. Un qualsiasi candidato diverso da Trump che si fosse presentato dicendo “Hey sono anti-establishment, f****lo i banchieri, f****lo l’establishment” avrebbe vinto. Anche se fosse stato il mio cane, un husky siberiano.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy