Popovich: “Se Kerr mi chiedesse un consiglio? Risponderei: vai a pisciare in un secchio!”

Popovich: “Se Kerr mi chiedesse un consiglio? Risponderei: vai a pisciare in un secchio!”

L’allenatore dei San Antonio Spurs, anche se in tono scherzoso, non le manda certo a dire: “Lo odio, non gli darò nessun consiglio”

Commenta per primo!
Gregg Popovich and Steve Kerr

Gregg Popovich non smette mai di stupire. Infatti l’allenatore dei San Antonio Spurs, dopo aver “minacciato” il suo figliol prodigo Tim Duncan, ha scherzato anche nei confronti dell’ex-giocatore dei Chicago Bulls:

Io odio Steve Kerr. E’ da pochi anni che allena nella Lega e in passato mi ha chiesto qualche consiglio sui metodi di allenamento in NBA, ma d’ora in avanti non gli dirò più niente se dovesse chiedermi nuovamente qualcosa. I giorni di consulenza sono finiti. Se dovesse veramente riprovarci, gli risponderei tranquillamente di andare ad urinare in un secchio!

Le parole di Popovich, seppure in tono scherzoso, hanno comunque un fondo di verità. Kerr guida una squadra – i Golden State Warriors – che ha vinto il titolo nella stagione 2014/2015 ed è arrivata in finale nella passata stagione. Quest’anno ai Big Three – Stephen Curry, Klay Thompson e Draymond Green – si è aggiunto il talento di Kevin Durant e, di conseguenza, i Warriors sono considerati dalla maggior parte degli addetti ai lavori NBA come la pretendente numero 1 alla vittoria finale. Gregg Popovich – non esattamente l’ultimo arrivato – preferirebbe evitare di facilitare le cose ad uno squadrone del genere e ad un allenatore capace e preparato come Steve Kerr.

Popovich, tuttavia, si differenzia dalla maggior parte degli allenatori NBA anche per la sua intelligenza nella comunicazione: questo è stato un esempio di come far sapere veicolare un messaggio al diretto interessato senza creare polemiche attorno a sé.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy