Curry difende Green e i suoi Warriors

Curry difende Green e i suoi Warriors

Nell’ultima settimana alcuni report hanno evidenziato come non sia tutto rosa e fiori in quel di Oakland ma l’MVP non ci sta e respinge tali illazioni

curry

Stephen Curry è pronto a ricominciare: dopo un’estate passata a metabolizzare la sconfitta in gara 7 delle ultime Finals contro i Cleveland Cavaliers, il playmaker dei Golden State Warriors vuole lasciarsi alla spalle l’epilogo della scorsa stagione e tuffarsi nella nuova che parte domani con l’esordio casalingo contro i San Antonio Spurs.

Non è stata una settimana facile dalle parti di Oakland visto il quadro dipinto da alcuni insiders a proposito dello spogliatoio dei Warriors, non così unito come sembra dall’esterno. Dai report emergerebbe come la figura di Draymond Green sia destabilizzante e porti più problemi che benefici nel locker room: in particolare The Dancing Bear avrebbe un pessimo rapporto con Klay Thompson coi due che non si sopporterebbero più di tanto.

Speculazioni che non sono andate giù in casa Golden State e soprattutto a Curry, leader tecnico ma anche elemento fondamentale negli equilibri fuori dal campo. Il prodotto di Davidson non ha digerito queste insinuazioni che poi vanno a minare la serenità di tutto il gruppo.

Ecco le dichiarazioni di Curry rilasciate a Sam Amick dello USA Today.

Se devo essere sincero, nulla di tutto quello di cui si è parlato corrisponde al vero. La cosa ci tocca il giusto ma devo rispondere come minimo: l’articolo riguardo a Draymond è stato ridicolo, fatti del tutto inventati. La cosa non ci turba più di tanto perché noi sappiamo bene com’è in realtà la situazione: sappiamo che apporto dia alla causa Draymond, quanto ci renda migliori, così come fanno Kevin e Klay (Durant e Thompson, ndr) solo per citarne alcuni. Apprezziamo il ruolo di ciascuno nella squadra e tutti abbiamo un obiettivo comune: lavoriamo insieme per raggiungerlo, abbiamo piacere a stare insieme e ci piace condividere anche il tempo libero. Per questo siamo un grande gruppo, grazie a questo siamo molto uniti e riusciamo a superare anche queste speculazioni. Ci saranno altre voci e tante pressioni nel corso della stagione ma fa parte del gioco: io, come gli altri, mi impegnerò a tenere tutto ciò lontano dal nostro spogliatoio dove il tema principale deve rimanere la pallacanestro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy