Joakim Noah sull’assoluzione di Rose: “Ha provato a spillargli soldi”

Joakim Noah sull’assoluzione di Rose: “Ha provato a spillargli soldi”

Chiusa con un’assoluzione la critica vicenda delle accuse di violenza sessuale a carico di Derrick Rose, il compagno ai New York Knicks Joakim Noah non nasconde la propria visione della vicenda.

Noah

Joakim Noah ha espresso senza troppi giri di parole il proprio pensiero sulla vicenda giudiziaria che ha recentemente coinvolto il compagno di squadra Derrick Rose. Queste le parole che riporta Marc Berman del New York Post:

Per fortuna è uscita la verità. Eravamo senza point guard per la preseason. Tutto per colpa di una ragazza che voleva spillare soldi ai miei amici… È assurdo.

OTTO ANNI INSIEME – Noah si sta preparando, come Rose, alla prima partita ufficiale con la nuova squadra, i New York Knicks. Il lungo franco-statunitense si riferiva all’assoluzione di Rose e due suoi amici nel processo in cui erano accusati di violenza sessuale. Noah e Rose hanno passato ben 8 anni insieme ai Chicago Bulls.

Noah, pur consapevole delle critiche che potrà ricevere per le dure parole, ha aggiunto:

Il processo è stato una distrazione non solo per lui, ma per l’intera squadra perché una ragazza si è preoccupata di provare a spillargli soldi.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy