Mercato NBA: Dragic via dagli Heat, possibile scambio con i Kings

Mercato NBA: Dragic via dagli Heat, possibile scambio con i Kings

Continuano le voci di mercato, questa volta sulla rotta Florida-California

dragic

Secondo quanto riportato in questi minuti da Basketball Insiders i Sacramento Kings e i Miami Heat stanno discutendo riguardo alla possibilità di mettere in piedi una trade che porterà a scambiare tre giocatori: Rudy Gay e Darren Collison in partenza dalla California, in cambio di Goran Dragic.

Alcune voci riportate sempre dallo stesso sito sostengono che la dirigenza  Sacramento abbia già informato Gay  che non rientra più nei loro piani, ed ecco che, per evitare di lasciarlo partire a zero (Gay ha una player option da 14.2 milioni per la prossima stagione), il GM Vlade Divac sta cercando di intavolare uno scambio che possa portare vantaggi alla franchigia di Sacramento.

LEGGI ANCHE – Sacramento Kings Preview: quale rotta seguire?

Sulla carta questo scambio porterebbe vantaggi ad entrambe le formazioni, dato che Dragic è il giocatore perfetto per una squadra come Sacramento alla ricerca di una point guard titolare, mentre Collison (che, ricordiamo, dovrà saltare le prime otto partite stagionali per violenza domestica) e Gay sarebbero rispettivamente un’ottima aggiunta alla panchina e un buon sostituto per Chris Bosh. Per quello che riguarda la franchigia della Florida, inoltre, la partenza di Dragic, unita all’assenza di Bosh, libererebbe spazio per quanto riguarda il salary cap, fornendo a Pat Riley 42.3 milioni in vista della free agency 2017, che vede nomi di tutto rispetto liberarsi dai loro attuali contratti (ad esempio Steph Curry, Kevin Durant, Blake Griffin, Chris Paul, Kyle Lowry ed altri).

La cosa certa è che difficilmente Miami lascerà andare Dragic solamente per i due giocatori sopra citati, dato che uno difficilmente potrà sostituire lo sloveno (arrivato da Phoenix in cambio di una prima scelta al Draft 2017) in qualità di starter, mentre l’altro potrebbe rivelarsi solo una sorta di prestito, dato che, se deciderà di non esercitare la player option la prossima estate, diventerà free agent, e verrà perso a zero da Miami. È probabile dunque che questa trade venga congelata fino a pochi giorni dalla deadline di febbraio, con Sacramento che potrebbe inserire come ulteriori pedine di scambio uno dei lunghi giovani che ha a roster, come ad esempio Cauley-Stein, Labissiere o Papagiannis.

LEGGI ANCHE – Miami Heat Preview: la fine di un’era

Ad oggi Miami si trova sicuramente avvantaggiata nelle trattative, dato che ormai la partenza di Gay sembra assicurata, manca però una data ed una destinazione, e le altre squadre potranno sfruttare questa situazione per ottenere uno scambio più vantaggioso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy