New York, senti Melo: “Meno pressioni su Porzingis!”

New York, senti Melo: “Meno pressioni su Porzingis!”

La stella dei New York Knicks non perde occasione per elogiare il giocatore lettone, predicando calma sul suo processo di crescita nella lega.

In casa New York Knicks, dopo le parole di coach Jeff Hornacek, anche Carmelo Anthony si sofferma su Kristaps Porzingis e sul suo ruolo all’interno della squadra, predicando però pazienza:

“Porzi è indubbiamente un giocatore fondamentale per noi, come ha dimostrato nella passata stagione. Ma dobbiamo ricordarci che è ancora molto giovane, solamente al secondo anno in NBA”.

E ancora:

“Dobbiamo dargli l’opportunità, sia noi che i media, di crescere come giocatore il più tranquillamente possibile. Ha solo 21 anni ed ha ancora molto da imparare. Lo scorso anno è stato una sorpresa per molti, perché nessuno sapeva cosa aspettarsi da lui. Quest’anno avranno tutti studiato un modo per fermarlo, quindi a lui non resta altro che lavorare per migliorare il proprio gioco ed essere un giocatore più intelligente”.

Parole al miele quelle di Carmelo Anthony, 32 anni di cui gli ultimi 5 passati a giocare nella Grande Mela, dove ha vissuto sulla propria pelle cosa significhi la pallacanestro e dove i giudizi possono mutare in maniera radicale da un giorno all’altro. Con l’arrivo, tra gli altri, di giocatori come Joakim Noah e Derrick Rose, che intanto rischia di saltare anche le prossime partite di preseason, le responsabilità sulle spalle fenomeno lettone dovrebbero calare, ma di certo non svanire:

“So cosa è la pressione. So quanta ne hanno i giocatori che indossano la casacca che indossiamo noi. Proprio per questo so come poter aiutare Kristaps, proprio perché capisco la sua situazione”.

Dichiarazioni che lasciano intuire la giusta concentrazione e determinazione per una stagione che, mercato alla mano, i Knicks non possono sbagliare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy