Isaiah Thomas: “L’attacco Triangolo funziona solo se hai in squadra MJ, Bryant o Shaq”

Isaiah Thomas: “L’attacco Triangolo funziona solo se hai in squadra MJ, Bryant o Shaq”

Thomas è molto critico riguardo al sistema di gioco di Phil Jackson.

Commenta per primo!
Isaiah Thomas

E’ assai improbabile che Isaiah Thomas possa approdare alla corte dei New York Knicks nel 2018, quando il giocatore dei Boston Celtics diventerà free-agent. Infatti le recenti dichiarazioni rilasciate dalla point guard al New York Daily News hanno decisamente infastidito i piani alti della franchigia della Grande Mela e i propri fan.

Thomas, dopo la vittoria di sabato della sua squadra contro i Knicks, non ci è andato affatto per il sottile, affermando che la Triangle Offense – tanto cara a Phil Jackson è inutile se non hai dalla tua parte grandi giocatori:

Se in squadra non hai dalla tua un campione come Michael Jordan, Kobe Bryant o Shaquille O’Neal, l’Attacco Triangolo non potrà mai funzionare.

Isaiah Thomas non è stato- e non sarà – l’unico giocatore NBA a mettere in dubbio l’efficacia del sistema di gioco offensivo “jacksoniano”: negli ultimi anni anche altri playmaker come Rajon Rondo, Chauncey Billups ed Emmanuel Mudiay hanno espresso le loro perplessità circa l’utilità del Triangolo.

Nonostante Thomas non sia un grande sostenitore di questo sistema di gioco, ammira molto Jeff Hornacek, coach proprio dei New York Knicks. Nel corso dell’intervista l’ex-Sacramento Kings ha ammesso che non sarebbe affatto sorpreso se Hornacek dovesse trovare il modo di far funzionare efficacemente la Triangle Offense:

Jeff Hornacek è un ottimo allenatore e ho grande stima di lui. E’ molto bravo a lavorare con il materiale che ha a disposizione e a plasmarlo a seconda delle caratteristiche dei propri giocatori. Nel corso delle prossime settimane potrebbe trovare i giusti aggiustamenti per applicare al meglio l’Attacco Triangolo. Ovviamente spero che non funzioni contro di noi!

In questa stagione i Celtics sfideranno i Knicks per ben 4 volte, con la prima partita in programma l’11 Novembre al TD Garden di Boston. Di certo non ci sarà una calorosa accoglienza dai tifosi per Thomas quando dovrà giocare a New York…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy